Microsoft taglia altri 800 posti di lavoro

Microsoft taglia altri 800 posti di lavoroCome anticipato a più riprese a inizio 2009, Microsoft ha annunciato di aver inviato a 800 lavoratori la spiacevole notizia del taglio del loro posto di lavoro, proseguendo così nel processo avviato mesi fa, frutto immaginiamo dell'ormai tristemente famosa crisi.

I licenziamenti riguarderanno vari settori aziendali e vari uffici in giro per il mondo: tra gli 800 silurati anche Don Dodge, una delle figure principali nei rapporti dell'azienda con le realtà emergenti. Sul suo blog Dodge ha commentato la notizia non senza una bella dose di stupore, dichiarando di non aspettarsi la mossa che per ragioni legali non è stata nemmeno giustificata in alcun modo da Microsoft.

Da notare quanto riportato da TechCrunch, con Michael Arrington che ha raggiunto telefonicamente Don Dodge che nemmeno un'ora dopo il suo licenziamento ha avuto da spendere parole negative nei confronti di Microsoft, preoccupandosi anzi che il blogger non ne scrivesse a sua volta. Una mossa comunque che in molti non hanno giudicato positivamente, visto che Dodge aveva contribuito nel corso degli anni a rendere più "umana" la figura dell'azienda di Redmond.

Via | Beyond Binary

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: