Robocoin Kiosk, ecco il primo bancomat Bitcoin italiano a Roma

Grandi dimensioni ed estrema sicurezza per il primo bancomat Bitcoin: si trova a Roma e si chiama Robocoin Kiosk

Bitcoin

Robocoin Kiosk è il primo bancomat Bitcoin italiano: tutto è già pronto e basterà recarsi presso Luiss Enlabs - a Roma - per effettuare operazioni con la nota - e non poco chiacchierata, dopo le ultime vicende - moneta virtuale. A parlarne nel dettaglio è stata Jordan Kelley, amministratore delegato della società che ha investito sul bancomat, e Federico Pecoraro, primo imprenditore al mondo ad aver acquistato contemporanetamente due unità della piattaforma: per una volta, insomma, un primato italiano che - si spera - riesca a portare i suoi frutti (e di cui noi eravamo già a conoscenza, visto che il suo arrivo era stato annunciato qualche mese fa).

Le operazioni possibili, ovviamente, sono quelle di acquisto e vendita della moneta virtuale; se avete dubbi sulla sicurezza di questo procedimento, è proprio la nota diffusa dalla società Luiss Enlabs che dovete leggere con attenzione: qui si dice, infatti, che il livello di sicurezza

"è altissimo grazie anche alla scansione palmare, del codice fiscale, di un documento di identità e di una foto".

Come funziona Robocoin Kiosk

Altezza 193 centimentri, larghezza 91 e peso pari a oltre 5 quintali, Robocoin Kiosk sfrutta il sistema identificazione biometrica basato sul sistema di riconoscimento vascolare del palmo della mano; non dovrebbero esserci problemi di alcun tipo, insomma; anche perché sportelli del genere sono già presenti, per un numero di cinquanta, in tutto il mondo: USA, Estremo Oriente, Europa e Australia.

Scopri come guadagnare con il tuo blog

Noi, intanto, aspettiamo l'arrivo di una piattaforma simile ma di produzione tutta italiana: e questo sì che sarebbe un primato tecnologico invidiabile.

Via | ANSA

  • shares
  • Mail