Last.fm ha acquistato Last.tv per aprirsi ai video

Last.fm Non più tardi di ieri avevo introdotto TubeRadio.fm e nelle stesse ore il "fermento" del settore ha registrato un'interessante acquisizione che apre nuove prospettive: Last.fm – leader dello scrobbling audio, già acquisita dal broadcaster statunitense CBS – ha acquistato il dominio last.tv (che ora "punta" al popolare servizio musicale) e probabilmente anche l'omonima applicazione Last.tv — che in questo momento risulta inutilizzabile.

L'intenzione di Last.fm – che già aggrega i video pubblici di YouTube sui profili di artisti e gruppi – sarebbe quella di lanciare una web TV in piena regola, che abbia opzioni on demand per la fruizione online/offline. In passato erano stati diramati dei rumor su questa eventualità, ma non si era mai concretizzato granché — a eccezione dell'accordo con Universal Music Group.

In questo caso, le voci che si rincorrono sulla rete parlano di un investimento iniziale per la copertura in streaming di alcuni festival Europei (sul modello dell'ultimo concerto degli U2, "coperto" da YouTube) per diventare col tempo un broadcaster musicale stile web 2.0 in piena regola. È probabile che nel nostro Paese saranno applicate delle tariffe analoghe a quelle per i contenuti audio.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail