5 cose da sapere sulla privacy su Facebook

Gestire la privacy su Facebook non è proprio facilissimo. Abbiamo raccolto 5 dettagli importanti che tutti gli utenti dovrebbero conoscere.

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:42:"Facebook si tiene i vostri dati per sempre";i:3;s:95:"I vostri status non finiti sono (forse) letti e salvati da Facebook, anche se non li pubblicate";i:4;s:61:"È molto importante capire con chi si condividono i contenuti";i:5;s:62:"Le tue foto di profilo sono sempre pubbliche, e anche le cover";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:1671:"

GUARDA come iniziare a riconquistare la privacy su Facebook

Facebook non è forse la più aperta e cristallina delle corporation per quanto riguarda la raccolta dei dati dei suoi utenti, ma al contrario di quanto molti pensano, è effettivamente possibile farsi un’idea di quanto il Social Network per eccellenza conservi dei nostri dati.

Al contrario di altre big di Silicon Valley, Facebook ha bisogno dei nostri dati come noi abbiamo bisogno dell’ossigeno. Non è possibile avere un Facebook e mantenere la nostra privacy: Zuckerberg & co vogliono guardare le nostre attività, archiviarle e incasellarle in modo da facilitarne la lettura, e poi venderle ad altri - o usarle essi stessi per guadagnarci sopra.

LEGGI ANCHE: Facebook, neppure le liste amici private sono al sicuro.

Ci hanno messo anni e anni a capire come trarre profitto da noi con questi metodi, ma ci stanno riuscendo egregiamente. La maggior parte degli utenti vaga sul social network come zombie, altri se ne tengono lontano, spaventati in modo quasi superstizioso.

La verità è che l’arma più efficace contro i possibili abusi da parte di Facebook è fare attenzione a quello che il social network fa davvero con i suoi utenti. Vi intendiamo presentare 5 semplici verità neppure troppo nascoste sulla privacy su questo social media, per stuzzicare la vostra curiosità e stimolare la consapevolezza.

";i:2;s:1142:"

Facebook si tiene i vostri dati per sempre


GUARDA come iniziare a riconquistare la privacy su Facebook

Dal momento in cui create il vostro account a quello in cui lo cancellate, Facebook non si perde un click di quello che fate all’interno del suo network. Anzi, per essere precisi Facebook trattiene i suoi dati su di voi anche dopo che ve ne siete andati, a meno che non stabiliate specificamente di volere la cancellazione dei dati.

Facebook vi consente di scaricare il registro delle vostre attività. Non ci vuole molto a “costringere” il social network a dirvi tutto quello che sa su di voi.

Per farlo è sufficiente:

  • Andare sul menù in alto a destra
  • Selezionare “Impostazioni”
  • Cliccare su “Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook”

Bisognerà avere un po’ di pazienza mentre Facebook compila questa rimarchevole collezione. Dentro c’è davvero di tutto, condivisioni, foto e status in primis.

";i:3;s:1419:"

I vostri status non finiti sono (forse) letti e salvati da Facebook, anche se non li pubblicate


GUARDA come iniziare a riconquistare la privacy su Facebook

Questa realtà sarà uno shock per qualcuno, ma c’è la possibilità che Facebook legga quello che scriviamo anche se poi scegliamo di cancellarlo. Un portavoce del network ha ammesso che Facebook viene avvisato del fatto che abbiamo “autocensurato” un post, ma ha negato che il sito raccolga il testo scartato. A tutti è capitato di iniziare a scrivere di quanto si odia il politico tal-dei-tali per poi ricordare che la zia Marta lo vota da 20 anni, e quindi di cancellare lo status per evitare musi lunghi durante la prossima cena di Natale.

Ebbene, come Gmail salva le nostre bozze anche quando sono mezze finite, così anche Facebook potrebbe tranquillamente salvare questi status imbarazzanti, ma non per nostra comodità, per se stesso.

Le "comunicazioni abortite" dicono molto sulla persona che avrebbe voluto postarle ma ha cambiato idea, e sapere che Facebook sa con quale frequenza ci autocensuriamo è un po’ inquietante, anche se non legge cosa abbiamo effettivamente scritto.

";i:4;s:467:"

È molto importante capire con chi si condividono i contenuti


GUARDA come iniziare a riconquistare la privacy su Facebook

Per essere un utente consapevole è necessario capire con chi stiamo condividendo i nostri contenuti. Facebook ci consente di vedere il nostro profilo come lo vedrebbe un altro utente a seconda dei vari livelli di permessi accordati (amici, amici di amici, non amici…)

";i:5;s:641:"

Le tue foto di profilo sono sempre pubbliche, e anche le cover


GUARDA come iniziare a riconquistare la privacy su Facebook

Mi raccomando, evitate di rendere le vostre foto di profilo e le copertine della vostra Timeline troppo imbarazzanti - potete anche essere le persone più private sulla faccia della Terra, ma queste due immagini possono essere sempre viste e catturate da tutti gli utenti su Facebook.

Anzi, capita piuttosto spesso che qualcuno le prenda senza permesso. Non possiamo fare praticamente nulla per impedirglielo.
";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail