Google Maps, arrivano le direzioni per guidare in Corea del Nord

La misteriosa Corea del Nord prende vita su Google Maps grazie ai dati offerti da volontari, che di sicuro agiscono di nascosto rispetto al volere del regime.

Google Maps in Nord Corea

La Corea del Nord si aggiunge ai paesi raggiunti dal servizio di navigazione satellitare passo-passo di Google Maps, anche se non saranno molte le persone a poterne godere.

Non sono in tanti a ottenere un visto turistico per entrare nella misteriosa e inquietante Corea del Nord. In effetti in questo paese, che tutti sanno essere vittima di una dittatura dai toni quasi surreali, non ci sono tanti che possiedano un’auto privata. Anche avendola, muoversi in giro su una rete stradale non proprio fantastica non è uno scherzo - viaggiare da un lato all’altro del paese, cambiare città, spostarsi sono tutte cose naturali per noi italiani, ma sono spesso proibite per legge a un nordcoreano.

Google lavora da oltre un anno a questo progetto che ha più i toni della missione umanitaria che dell’operazione commerciale. Il colosso di Mountain View ha chiesto agli utenti presenti sul territorio di offrire volontariamente il proprio contributo a Google Map Maker, per riempire di indicazioni geografiche un paese che fino a un paio d’anni fa era un buco bianco sulla cartina del pianeta Terra. Siamo abbastanza sicuri che chiunque fornisca questi dati lo fa all'insaputa della dittatura locale e a rischio della vita. Ecco il comunicato diffuso in merito da Google l'anno scorso:


    “Incoraggiamo la gente di tutto il mondo ad aiutarci a migliorare la qualità di queste mappe per tutti, qui su Google Map Maker. Da oggi in poi, ogni aggiornamento approvato delle mappe della Corea del Nord fatto su Google Map Maker sarà trasferito quanto prima su Google Maps”

LEGGI: Google Map Maker finalmente arriva in Italia, ecco come funziona

Google si basa tanto sui dati governativi quanto sulle notizie fornite dagli utenti volontari per la mappatura. Nel caso della Corea del Nord il governo non fornisce informazioni di sorta, quindi risulta abbastanza naturale affidarsi ai coraggiosi locali.

Nord contro Sud


Google Maps in Nord Corea

Ironicamente, su Google Maps oggi ci sono informazioni più dettagliate sulla zona smilitarizzata che fa da cuscinetto tra le due Coree dalla parte del Nord che da quella del Sud. Questo dipende dai rapporti diplomatici della corporation - Google ha un ufficio a Seul, ma non c’è un ramo dell’azienda a Pyongyang, quindi vanno rispettate le leggi della Corea del Sud e possono essere bellamente ignorate quelle decretate dalla dittatura.

Corea del Nord, approfondisci tutte le notizie recenti su Polisblog

Tra le varie possibilità sono dettagliati percorsi che portano dalla capitale Pyongyang a altri centri urbani come Kaesong (una grossa città nella zona meridionale del paese) e Panmujon (un villaggio al confine con il Sud). Non vengono invece spiegati metodi per attraversare il confine. La Corea del Nord è sigillata su Google Maps come nella realtà - cercare di creare un percorso da Pyongyang a Seul e Pechino fallisce.

Sono assenti anche gli orari dei treni, dei tram e della metro della capitale, quindi i percorsi sono segnati ma non è possibile integrarli nella navigazione pedonale.

È tecnicamente possibile anche stabilire un percorso a piedi da qualsiasi parte sul territorio, anche dal campo di concentramento di Yodok verso il confine cinese. Onestamente, non lo consiglierei come itinerario di trekking turistico.

Via | North Korea Tech

Google Maps in Nord Corea

  • shares
  • Mail