Skype potrà tradurre le conversazioni in tempo reale

Al momento Skype ha dei problemi di sync attraverso tutte le piattaforme, trasferisce i file alla velocità di una lumaca ed è ancora pieno di problemi - in cambio potrà tradurre le conversazioni in lingue differenti in tempo reale. La magia di Microsoft all'opera!

Demo di Skype Translator


Ieri è stata la prima giornata della Code Conference (organizzata dalla testata specializzata Re/Code) a Palos Verdes, California, e Satya Nadella ha partecipato a una fireside chat piuttosto interessante sul futuro di Microsoft e dei suoi servizi. Tra le altre cose è saltato fuori un piano quasi fantascientifico per Skype: in futuro l’instant messenger sarà in grado di tradurre quello che diciamo in tempo reale in un'altra lingua.

Al momento non mi sento particolarmente estasiato da Skype. Passando da OS X a Windows 8 e poi a Windows 8.1 mi è parso che il servizio facesse un passo indietro sulla nuova piattaforma. L’interfaccia è gradevole e funzionale, ma si sono perse alcune funzioni (modifica e rimozione dei messaggi per esempio), e dietro le quinte il lavorio di Microsoft per spostare tutto sui propri server ha avuto delle pessime ripercussioni. Al giorno d’oggi Skype è in recupero, e inizia di nuovo a sincronizzare i messaggi tra le piattaforme - una feature vitale per molti.

Sentire Nadella che parla di feature che fanno pensare a Star Trek desta quindi delle comprensibili perplessità.

Come funzionerà


Demo di Skype Translator

Skype ha 300 milioni di utenti connessi al mese, 2 miliardi di minuti di conversazione al giorno ed è presente su molti tipi di device differenti. Skype Translator infrangerà anche la barriera del linguaggio.

Sviluppato dal team di Skype assieme a quello di Microsoft Translator, il software è stato provato sul palco come demo: si tratta di un interprete audio, che traduce a voce da una lingua all’altra, tutto in tempo reale. La dimostrazione è stata fatta passando dall’inglese al tedesco, ed è un rimarchevole risultato per gli studi fatti da Microsoft nel campo del riconoscimento vocale basato sui network neurali, sull’apprendimento dei cervelli elettronici e ovviamente sui traduttori automatici.

LEGGI: ecco Cortana, l'assistente vocale di Microsoft

Lo stesso genere di ricerca che sta portando Cortana su Windows Phone 8.1 è insomma alla base di questo tool, risultato di 10 anni di investimenti - e questo spiega anche come un servizio oggi zoppicante come Skype possa permettersi un tool avvenieristico di tale portata. Skype Translator sarà disponibile come app separata per Windows 8 entro la fine del 2014.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: