Google rilascia VirusTotal per OS X, migliorerà la sicurezza del sistema operativo desktop di Apple

Con VirusTotal quando un utente trova un file sospetto, lo può uploadare per l'analisi malware. Google ha appena fatto arrivare questo software su OS X, per stimolare la sicurezza nell'ecosistema desktop Apple.

GUARDA: VirusTotal interfaccia e funzioni

VirusTotal è un software che consente di uploadare un file ritenuto sospetto per un’analisi forense, in modo da scoprire se si tratti di un malware oppure no.

Acquisito da Google nel 2012, VirusTotal è piuttosto popolare nell’ecosistema Windows, che tutti sappiamo essere da sempre bersaglio di cybercriminali di ogni genere e tipo. Ma da oggi anche gli utenti OS X potranno godere di questo utile tool, reso disponibile da Google anche per i Mac. Potete scaricarlo da subito per OS X 10.8 e 10.9 dalla sua homepage.

LEGGI ANCHE: L'acquisizione da parte di Google di VirusTotal e i piani di Mountain View per la compagnia

VirusTotal agisce in maniera piuttosto indipendente rispetto a Google. Il portavoce della compagnia ha espresso così le motivazioni alla base del porting al sistema operativo Apple:

    “Si spera che questo consentirà a VirusTotal di ricevere un numero maggiore di app per Mac, consentendo un’analisi più profonda di un sistema operativo che diventa ogni giorno di più un bersaglio per i malintenzionati, e consentendo alle compagnie produttrici di antivirus e ai ricercatori nel campo della sicurezza di usare il backend di VirusTotal per creare difese più forti contro queste minacce”

Come funziona


VirusTotal

si integra bene nel sistema operativo Apple - non è una sorpresa, visto che il massimo che fa è aggiungere una voce al menù contestuale. Cliccate con il tasto destro sul file sospetto e selezionate la voce Apri con > VirusTotal. Sarà spedito direttamente ai server per l’analisi. Qualsiasi tipo di file può essere spedito, anche le app.

Se avviate il programma e la sua interfaccia, una pratica finestra, potete anche trascinare file e cartelle direttamente ad essa per analizzarli. È possibile anche pianificare l’analisi per un altro orario, cosa che potrebbe essere interessante per chi ha i tempi di lavoro stretti e non può occupare la banda necessaria a scansionare un file gigantesco in orari caldi. Rimandare l’operazione alla sera è una buona mossa, in questi casi, e non risulta necessario doversene ricordare in seguito.

LEGGI: OS X e la falla che consente l'accesso Superuser non autorizzato

Via | Blog VirusTotal

  • shares
  • Mail