Il Google Doodle di oggi: il 215esimo compleanno della paleontologa Mary Anning

Oggi Google ha deciso di dedicare un Doodle alla paleontologa inglese Mary Anning, nata 215 anni fa.


    Aggiornamento 00.15: il Doodle, per motivi che solo Google sa, non è disponibile in Italia e, salvo colpi di scena, non lo sarà nemmeno nelle prossime ore. Sono tanti i Paesi in cui l’azienda di Mountain View ha deciso di pubblicare l’omaggio a Mary Anning - Inghilterra, Islanda, Portogallo, Francia, Slovenia, Danimarca, India, Stati Uniti, Australia e Giappone - ma l’Italia non è uno di questi.

215 anni fa, a Lyme Regis, nella contea inglese del Dorset, nasceva Mary Anning, che da lì a pochi anni sarebbe diventata una delle più famose paleontologhe della storia, autrice di ritrovamenti fondamentali nel campo dei fossili marini dell'epoca giurassica, tra i quali figurano i primi scheletri completi di ittiosauro e plesiosauro.

Google, per ricordare questa occasione, ha deciso di dedicare a Mary Anning il Doodle di oggi, un’immagine statica che immortala di spalle la famosa paleontologa impegnata a portare alla luce un fossile di dinosauro circondato dalle lettere della parola Google, anche loro fossili appena scoperti. In basso a destra ci sono i ferri del mestiere.

Nata nel 1799, Mary Anning fu introdotta ai fossili fin da bambina: Lyme Regis, il piccolo centro che le ha dato i natali, tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 si era fatto conoscere proprio per la vendita di piccoli fossili come souvenir per turisti, vero proprio business in grado di mandare avanti il paese.

Leggi anche: Mammut in mostra a Yokohama: chi pensa alla clonazione e chi al business

la paleontologa Mary Anning

La giovane Mary, per aiutare a supportare economicamente la sua famiglia, cominciò ben presto a frequentare scogliere alla ricerca di fossili da rivendere e nel 1811, poco dopo la morte del padre, Mary e suo fratello trovano quello che fu poi identificato come lo scheletro di un ittiosauro ed esposto al British Museum.

Negli anni successivi arrivano altre scoperte: il primo scheletro completo di plesiosauro e il primo fossile di pterosauro mai trovato in Inghilterra, oltre a nuove specie di fossili di pesci, tra i quali la prima Squaloraja.

La morte sopraggiunge qualche anno dopo, nel 1847, ma il riconoscimento del lavoro di Mary Anning avvenne in seguito. Nel 2010 la Royal Society ha inserito Mary Anning nella lista delle dieci donne inglesi che più hanno contribuito alla storia della scienza.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail