Windows XP e Windows 7 sono più vulnerabili ai malware, parola di Microsoft

Microsoft mette in guardia gli utenti: Windows 8.1 è il sistema operativo più sicuro dell'azienda.

Windows 8 fatica a guadagnare terreno, con l’ormai defunto Windows XP ancora installato sul 26% dei PC, e Microsoft corre ai ripari e pubblica un report che ci conferma come le versioni precedenti del sistema operativo di Redmond, in questo caso Windows XP e Windows 7, sono molto più vulnerabili rispetto a Windows 8.1.

Secondo l’ultimo Security Intelligence Report il sistema operativo più vulnerabile è Windows Vista, che ha un tasso di infezione del 3,24%, che viene seguito da Windows 7 con il 2,59% e Windows XP fermo al 2,42%. Windows 8.1, sempre secondo il rapporto, è decisamente più sicuro, con un tasso di infezione che si assesta allo 0,08%.

Android, attacchi malware arrivano al 97% dei totali (ma Google resiste benissimo)

Difficile mettere in discussione i dati diffusi da Microsoft, è innegabile che l’ultima versione del sistema operativo di Redmond sia tra i più sicuri dell’azienda: è uscito da poco e tutte le attenzioni si stanno concentrando su di esso, mentre per gli altri si sta avvicinando - o si è superata - l’età del pensionamento, ma è altrettanto vero che Microsoft stia cercando di tirare l’acqua al proprio mulino e convincere gli utenti a passare a Windows 8.1.

Il supporto a Windows XP è terminato da tempo, ma c’è uno zoccolo duro che non si è ancora deciso a effettuare il passaggio al nuovo Windows e queste statistiche servono anche a fare opera di convincimento. E voi siete tra questi o ci state leggendo da un Windows 8.1 aggiornato all’ultima versione?

McAfee ritorna sulla sicurezza a livello di hardware contro i malware

windows-xp

Via | Microsoft

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: