Gli utenti di Twitter si collegano mentre guidano, ma anche mentre sono in bagno

Gli utenti di Twitter si collegano mentre guidano, ma anche mentre sono in bagno

Il microblogging, diventato un fenomeno di portata mondiale, tanto che siti come Twitter e simili sono sempre più spesso oggetto di ricerche e studi sociali. Un esempio recente è l'analisi condotta dall’Helsinki Institute for Information Technology, che ha scoperto quanto sia "noiosa" la vita dei microblogger.

Una nuova ricerca compiuta da Crowd Science fa, invece, il punto sulle abitudini degli utenti di Twitter, scoprendo cose interessanti.

Per esempio, i sondaggi rivelano che una media dell'11% degli utenti di Twitter si collega mentre è alla guida, contro il 5% di tutti gli altri mezzi di comunicazione sociale. Addirittura il 29% degli intervistati ha ammesso di essersi collegato a Twitter in macchina almeno una volta nella vita.

Un dato davvero interessante (e un po' preoccupante), che ci fa riflettere di come Internet e i siti sociali siano diventati un aspetto ormai comune della nostra vita. Ricordiamo, comunque, che, così come è pericoloso telefonare alla guida o scrivere messaggi, lo è anche il collegarsi tramite cellulari e computer per aggiornare il proprio profilo! Una vita persa non vale un messaggio postato su Twitter.

Altri numeri del sondaggio mostrano come il 40% degli utenti si colleghi dal proprio cellulare e il 46% lo fa quotidianamente. Tuttavia, in accordo con quanto indicato da altre ricerche, il 24% ha abbandonato Twitter per non collegarsi più.

E, infine, nel perfetto stile di un malato affetto da dipendenza, il 17% degli utenti di Twitter si è collegato recentemente da un bagno. Una media alquanto elevata.

Va bene essere appassionati di microblogging, ma non è che ora si sta un po' esagerando?

Via | Mashable.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: