"Google, Facebook e Amazon nuovi coloni", duro attacco di Confalonieri

Amazon, Facebook e Google sono state duramente attaccate dal presidente Mediaset Confalonieri

La questione toccata da Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, non è certo nuova per colossi del web come Google, Facebook e Amazon: sapete bene che alcuni giganti tecnologici sono accusati di elusione fiscale, vale a dire di produrre utili in Italia ma di dichiararli all'estero - dov'è sita la loro sede - e quindi pagare tasse più convenienti rispetto alle nostre.

Potrebbe sembrare un argomento poco interessante, ma non lo è affatto, se considerate quanti sono i ricavi di Google e la bufera scoppiata dopo l'annuncio della web tax poi finita nel dimenticatoio. Confalonieri è stato molto duro con le aziende, anche se - diciamocelo - l'Italia non ha ancora una normativa aggiornata per il web e sarebbe il caso che iniziasse a discutere di questioni del genere, ormai fondamentali a livello economico e non solo (basti pensare soltanto i tanti dubbi che la Partita IVA scatena in chi ha un blog).

"I colossi multimediali, gli operatori di internet - queste, le parole riportate da Repubblica - la portano altrove e non pagano le tasse: a noi questa sembra una forma di neocolonialismo. Esiste un tema di tassazione per cui Google, Facebook e Amazon generano utili in Italia ma non pagano qui le tasse. [...] Era giusto: colpire forme moderne ma non per questo meno odiose di evasione".

La denuncia di Mediaset a Google


mediaset vs google

Ricordiamo che Mediaset ha denunciato Google e YouTube nel 2008 per violazione del diritto di autore, dovuta - come forse saprete - alla pubblicazione di 65mila video con copyright; Mediaset ha chiesto un risarcimento di 800 milioni di euro, anche se dubitiamo la causa sarà vinta, visto che una causa analoga è stata persa in Spagna da Mediaset Telecinco. Che il Biscione e Google, Facebook e Amazon non si amino, insomma, è tutt'altro che discutibile.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: