"Non usate Internet Explorer": Stati Uniti e Regno Unito mettono in guardia i cittadini dalla nuova vulnerabilità

La vulnerabilità di Internet Explorer appena scoperta fa paura: Stati Uniti e Regno Unito corrono ai ripari.

internet-explorer-falla

Quella che Satya Nadella si sta ritrovando in queste ore sulla scrivania è proprio una bella gatta da pelare: a distanza di pochi giorni dalla fine del supporto a Windows XP, è stata infatti scoperta una vulnerabilità che riguarda tutte le versioni di Internet Explorer dalla 6 fino alla 11.

Mentre sulla rete c'è chi chiede a gran voce che la falla venga sistemata anche per le versioni del browser per Windows XP, le autorità non sono restate a guardare: è infatti questo il caso del Computer Emergency Readiness Team dell'agenzia di Sicurezza Nazionale americana, che ha inviato ai cittadini degli Stati Uniti una nota in cui si suggerisce a chi è in possesso del vecchio sistema operativo di considerare l'uso di un altro software di navigazione. Da tenere presente che il "defunto" Windows XP può attualmente contare su quasi il 30% di quota mercato:

Similmente, il National Computer Emergency Response Team del Regno Unito ha inviato anch'esso una nota ai possessori di PC, suggerendo l'uso di browser differenti da Internet Explorer, assicurandosi allo stesso tempo di avere installato un antivirus aggiornato alle ultime definizioni. Anche se gli utenti di Internet Explorer 10 e 11 possono proteggersi da questa vulnerabilità, attivando la Modalità Protezione Avanzata del browser, la soluzione migliore sembra dunque essere almeno per il momento quella di accantonare il browser di Microsoft, in attesa di notizie ufficiali da quel di Redmond.

Via | Reuters.com

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail