PressureNet, previsioni del tempo in real time grazie ai nostri smartphone

PressureNet è un progetto che intende raccogliere i dati sulla pressione dell'aria provenienti dai nostri smartphone per elaborare delle previsioni del tempo costantemente aggiornate: potere del crowdsourcing.

Ci sono parecchie applicazioni che usano i dati della pressione dell’aria del nostro smartphone, ma PressureNET è probabilmente l’unica che sfrutta questi dati in crowdsourcing per aumentare in tempo reale la precisione delle previsioni del tempo, raccogliendo i dati di tutti coloro che l’hanno scaricata per dirci di più sulle vere condizioni metereologiche della nostra zona.

L’app ha iniziato la distribuzione un anno fa, ma il suo sviluppo è stato continuo e significativo. L’idea ci consente di comprendere bene quanto siano potenti questi umili telefoni che ci portiamo appresso: i dati della pressione di migliaia e migliaia di terminali sono scientificamente molto rilevanti, e possono aiutare parecchio la meteorologia.

E la privacy?


I più smaliziati tra di voi si saranno resi subito conto di un “problema privacy”. Se PressureNET deve usarci come sensori, raccogliendo i dati sulla nostra posizione e sull’orario oltre che quelli ambientali. Per fortuna i due sviluppatori si sono resi conto del problema, e spiegano a chi usa l’app che i loro dati saranno condivisi tra loro, alcuni ricercatori universitari e gli istituti meteo commerciali. Si può rinunciare a dare tale informazioni in giro, badate bene, ma ovviamente l’utilità di PressureNET non è migliorata dagli utenti che raccolgono le previsioni ma non ne condividono.

Come usare PressureNET


pressurenet

L’app si trova sul Google Play Store e supporta praticamente tutti gli smartphone in commercio che abbiano Android 3.0 o superiore, ma solo quelli con i barometri sono in grado di dare il loro contributo. Per esempio, molti degli smartphone super moderni che resistono agli schizzi d’acqua non hanno barometro, proprio perchè sono sigillati.

Per il momento PressureNET non è in grado di fornire vere previsioni del tempo, solo i dati puri e semplici, che poi passa a chi di dovere per l’analisi. È nei piani degli sviluppatori di creare un algoritmo in grado di comprendere e rielaborare automaticamente questi dati per restituirli subito agli utenti.

Quello che vedete in cima all’articolo è un concetto interessante: i Google Glass sarebbero perfetti per catturare in tempo reale immagini per contribuire alle previsioni del tempo su una zona. Secondo questa demo, basterebbe guardare il cielo per far scattare una foto e allo stesso tempo ottenere le previsioni più aggiornate - peccato che la cifra necessaria per mettere le mani su questi smart glass, disponibili solo in America, sia ancora troppo elevata.

PressureNET è gratuito ed è sviluppato in open source.

  • shares
  • Mail