Facebook, tutti i cambiamenti nel nuovo News Feed

Ecco tutte le novità del News Feed di Facebook rivisto e corretto: più notizie importanti, foto più grandi e meno spam.

I più attenti se ne saranno senza dubbio accorti, gli altri potrebbero non averci fatto caso: il News Feed di Facebook ha subito e sta continuando a subire dei cambiamenti, alcuni più evidenti di altri, come l’autoplay dei video, primo passo verso l’arrivo dei video annunci pubblicitari.

Dopo avervi spiegato come disabilitare questa funzione, comunque meno invasiva di quanto si possa pensare, vediamo quali sono tutte le novità con le quali stiamo cominciando ad avere a che fare.

Le foto che compaiono nel news feed, quelle che avete caricato o quelle condivise dai vostri contatti o dalla pagine che seguite, ora sono più grandi e arrivano ad avere la stessa larghezza del news feed. E questo vale anche per le immagini presenti negli articoli condivisi, ora più in evidenza rispetto al passato.

facebook-newsfeed


Più risalto alle notizie importanti

Le notizie hanno più risalto, come promesso da Facebook nel dicembre scorso. L’algoritmo che stabilisce la qualità degli articoli da mostrare è stato rivisto e, sia nella versione desktop che mobile del social network, le grandi notizie non passeranno inosservate.

E, sempre in merito all’algoritmo che permette ai contenuti di “alta qualità”, anche le notizie che abbiamo già letto potrebbero continuare a comparire in cima al news feed. Facebook ha spiegato che alla base di questa decisione c’è il piacere degli utenti non soltanto di rileggere notizie di rilievo o contenuti importanti, ma anche e soprattutto il piacere di conoscere le reazioni dei loro contatti. In questo modo, riproponendo notizie e contenuti già visti, si potrà scoprire cosa hanno scritto gli amici e proposito di quell’argomento.

Questo, però, ha anche un lato negativo: aumenteranno anche i contenuti sponsorizzati. Chi utilizza le applicazioni ufficiali di Facebook sa già di cosa stiamo parlando - da tempo ormai il news feed è invaso da contenuti pubblicitari - tutti gli altri lo scopriranno a breve.


Il rovescio della medaglia

Alle novità che vi abbiamo appena descritto si affiancato delle cose che andremo a perdere, o comunque qualcosa che vedremo sempre di meno: i link di spam vengono identificati con più facilità e lo stesso vale per i link e i post che vi chiedono un like per poter accedere a un contenuto.

Allo stesso modo, però, andremo a perdere i tanti meme che quotidianamente invadono la Rete, piacevoli e divertenti, ma spesso ripetitivi. Non smetteremo di vederli, ormai sono parte integrante del cazzeggio e divertimento online, ma la loro presenza verrà ridotta del 10 percento, proprio per dare risalto a contenuti di maggior rilievo.

Via | Mashable

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail