Brendan Eich si è dimesso, non è più il CEO di Mozilla

Brendan Eich ha deciso di abbandonare il ruolo di CEO di Mozilla: la società ne annuncia le dimissioni.

Dopo appena due settimane di distanza dalla sua promozione a CEO di Mozilla, Brendan Eich si è dimesso. Alla base della decisione, il vespaio di polemiche legate alle sue posizioni anti-gay: a nulla sono serviti i tentativi di rassicurare i dipendenti e gli utenti, complici anche le dimissioni di mezzo consiglio d'amministrazione.

In quest'ultimo caso, però, il supporto al referendum contro il matrimonio di persone dello stesso sesso non c'entra: i tre dimissionari avrebbero infatti lottato per avere come nuovo CEO qualcuno al di fuori di Mozilla, dotato di esperienza in ambito mobile per aiutare Firefox a conquistare terreno in questo campo. La notizia del passo indietro di Eich arriva direttamente da Mozilla, con le seguenti parole:

"Mozilla è orgogliosa di avere degli standard differenti e, nell'ultima settimana, non siamo stati all'altezza. Sappiamo perché le persone sono arrabbiate e addolorate, e hanno ragione: è perché non siamo stati fedeli a noi stessi. Non abbiamo agito come vi aspettereste che Mozilla agisse. Non ci siamo mossi abbastanza rapidamente per coinvolgere le persone quando la controversia ha avuto inizio. Ci dispiace. Dobbiamo migliorare. [...]

Abbiamo impiegati con un'ampia diversità di vedute. La nostra cultura di apertura incoraggia lo staff e la comunità a condividere il loro credo e le loro opinioni in pubblico. Questo è destinato a distinguere Mozilla da altre organizzazioni e ci obbliga a uno standard più alto. Ma questa volta abbiamo fallito nell'ascoltare e coinvolgere, nel farci guidare dalla nostra comunità."

Oltre al ruolo di CEO, Brendan Eich lascerà anche il consiglio d'amministrazione di Mozilla Foundation, secondo quanto riporta invece Recode.Nelle parole di Mitchell Baker, Executive Chairwoman di Mozilla, la decisione di Eich:

"Brendan Eich ha scelto di abbandonare il ruolo di CEO. Ha preso questa decisione per Mozilla e la nostra comunità. [...] È chiaro che Brendan non può guidare Mozilla a queste condizioni. L'abilità di fare da guida - particolarmente per un CEO - è fondamentale nel ruolo e questo non è più possibile."

Caccia aperta dunque al nuovo CEO, che a questo punto potrebbe davvero arrivare dall'esterno: prima di Eich (che tra l'altro è il creatore di JavaScript, erano stati esaminati altri 25 candidati.

brenda-eich

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail