Microsoft gratis sugli schermi sotto ai 9", e in futuro sarà gratis per tutti

Microsoft, seppure con una cerca calma, pianifica di abbandonare la sua terribile politica di upgrade a pagamento per il proprio sistema operativo Windows.

Microsoft fa qualcosa che non aveva mai fatto prima: inizia a “regalare” Windows, o per lo meno intende farlo con i device con lo schermo più più piccolo di 9”, per cui Windows è diventato da oggi gratuito, come proclamato a San Francisco alla conferenza Build 2014.

Si tratta solo della prima fase di un piano più complesso e ambizioso, il cui gran finale sarà quello di rendere Windows gratis per tutti e per tutte le piattaforme, dai PC fino alla (futuribile) domotica. E non stiamo parlando di una serie di Windows diversi e differenti, ma dello stesso Windows, visto che il sistema operativo punta a una totale convergenza.

Assieme a questa notizia, infatti, è stato anche annunciata una roadmap che consentirà agli sviluppatori di produrre app che girano su Windows 8.1 e Windows Phone 8.1, un sistema operativo mobile che come ha detto Elop di Nokia, verrà diffuso a macchia d’olio anche sui device meno potenti.

Ricambio generazionale meno traumatico


Inutile dire che l’idea è invitante e finalmente mette a tacere le forti lamentele che utenti e aziende levavano contro Microsoft ogni volta che è arrivato il momento di aggiornare l’OS: di solito i costi sono sempre stati piuttosto alti, insensati in un’epoca in cui la rivale Apple offre il proprio OS X gratuitamente ed è necessario stimolare il più possibile la diffusione del proprio ecosistema.

Quelli che sospireranno più di gioia, comunque, sono i costruttori di tablet e smartphone, che non dovranno mai più pagare una licenza a Redmond. Google con i suoi Chromebook, si sentirà invece sicuramente minacciata da questi sviluppi, peraltro piuttosto prevedibili.

  • shares
  • Mail