Google mostra il genocidio del Darfur tramite Google Earth

Google mostra il genocidio del Darfur tramite Google Earth

Google è diventato uno dei marchi più conosciuti al mondo: in molti si lamentano del fatto che la grande G ci tenga quotidianamente sotto controllo spiando i nostri dati. Ma per una volta è giusto far tacere i paranoici del complottismo e parlare di cose serie.

Ci sono molti servizi di Google, alcuni divertenti, altri che possono essere utilizzati per una buona causa, come per esempio Google Earth. Nel suo recente aggiornamento, Google ha introdotto alcune novità che permetteranno di osservare i disastri mondiali come il genocidio del Darfur.

Se non sapete ancora di cosa si tratta, stiamo parlando di un conflitto in atto dal 2003 nella zona del Darfur (Sudan, Africa) non ancora ampiamente riconosciuto dagli enti governativi mondiali. Ebbene, Google ha deciso di mostrare tramite Google Earth, gli effetti del genocidio, facendo vedere come più di 3.300 villaggi sono stati decimati durante il conflitto.

Si tratta di numeri per lo più noti da tempo, ma non a tutti: ora grazie alla forza di Internet chiunque può farsi un'idea del conflitto, di cui spesso telegiornali e mass media non parlano.

Utilizzando le funzionalità storiche del software è possibile vedere le foto della regione prima e dopo il conflitto, con risultati spesso sconvolgenti.

Per guardare di persona tutto questo basta cliccare sulla cartella "Consapevolezza globale". Google, infine, spinge gli utenti a visitare il U.S. Holocaust Museum Memorial, per sapere di più su ciò che potete fare per intervenire sulle atrocità commesse nel Darfur.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: