Seti@Home Classic chiude i battenti

seti@home classic chiudeGli utenti che usando ancora la storica versione classica di Seti@Home dal 15 dicembre non riceveranno più nessuna work-unit da analizzare. Questa è la decisione presa dal gruppo di ricerca dell'osservatorio Seti per poter dedicare tutte le energie al nuovo client basato sulla piattaforma BOINC.

Per chi non lo sapesse Seti@home è stato il primo progetto di Grid Computing volontario dove qualsiasi utente poteva prestare la propria CPU per analizzare dati provenienti dallo spazio per la ricerca di forme di vita aliene (ma anche per cercare più semplicemente delle anomalie tra le varie onde elettromagnetiche presenti nel cosmo).

  • shares
  • Mail