Facebook non modificherà più la privacy degli account degli utenti defunti

Facebook ha deciso di rivedere le impostazioni della privacy degli account degli utenti scomparsi. Ecco cosa cambierà.

Centinaia di utenti di Facebook muoiono ogni giorno e i cari rimasti in vita, fino a qualche giorno fa, avevano la possibilità di convertire il profilo della persona scomparsa in una sorta di memoriale, un profilo aperto che tutti potevano visitare per porgere i propri saluti, pubblicare ricordi e rendere omaggio.

Un comportamento senz’altro apprezzato dai più, ma che ha fatto storcere il naso a tanti altri: perchè bypassare le impostazioni della privacy settate dall’utente quando era ancora in vita? Qualcosa si è mosso e Facebook ha deciso di rivedere il proprio comportamento.

Da qualche giorno, come spiegato in un post nel newsroom ufficiale, in caso di morte del titolare dell’account, Facebook rispetterà le volontà di quest’ultimo e manterrà le impostazioni della privacy che aveva deciso quando era in vita, lasciando quindi i post visibili solo e soltanto ai gruppi di persone decisi dal titolare dell’account.

E le novità non finiscono qui: visto il successo di A Look Back, il video celebrativo lanciato da Facebook per i 10 anni di attività del social network, anche gli amici e familiari degli utenti ormai scomparsi possono chiedere a Facebook di realizzare un video celebrativo dei loro cari, grazie soprattutto all’appello di John Berlin (trovate il toccante video in apertura).

alookback-facebook

Facebook ha messo a disposizione un modulo da riempire per fare richiesta. Vi basterà collegarvi a questo indirizzo, fornire il nome della persona scomparsa, un indirizzo email, l’URL della timeline, specificare se si tratta di un account o di un memoriale, inserire il proprio nome e indirizzo email e aggiungere eventuali note.

Via | Facebook

  • shares
  • Mail