Dropbox è stato sbloccato in Cina, il sito non era disponibile dal 2010

Dopo tre anni di censura, Dropbox è stato sbloccato in Cina

Come sarebbe l'esperienza utente senza Dropbox? Molti non usano ancora il servizio e commettono un grosso errore, perché - come ben sapete - l'applicazione consente di risparmiare molto spazio, evitando, per di più, che i dati si perdano quando qualsiasi hardware - che sia un tablet, uno smartphone o un PC - smette di funzionare.

Oggi diversi giornali locali hanno annunciato il ritorno del servizio dopo circa tre anni di attività: il governo cinese aveva bloccato Dropbox nel 2010 per motivi che non sono mai stati spiegati ma che possono essere facilmente ipotizzati; molto probabilmente, infatti, il governo cinese ha voluto proteggere l'attività delle società locali, che offrono, tra l'altro, più o meno lo stesso servizio a prezzo però inferiore: pensate, per esempio, che Tencent dà a tutti gli iscritti dieci terabyte di spazio gratuito, mentre Baidu e Qihoo 360 sono fermi a un terabyte.

A Dropbox conviene investire sulla Cina?


dropbox

Non sappiamo per quanto tempo durerà questa situazione: il governo cinese è infatti solito a bloccare e sbloccare servizi, per poi ribloccarli, senza dare alcun tipo di spiegazione. Non sappiamo neanche se a quelli di Dropbox converrà sul serio investire risorse per potenziare le performance del servizio in Cina: avete visto le offerte dei servizi concorrenti e difficilmente, insomma, l'utente potrebbe preferirlo a servizi come Tencent, Baidu e Qihoo.

Quali cambiamenti l'azienda apporterà al servizio per avere successo in un paese così importante?

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail