Google Chrome, le app arrivano su iOS e Android

Google Chrome invade App Store e Google Play con le sue app? Non proprio, ma ora sarà facilissimo scrivere una app per il browser e i due OS in modo che risulti nativa su tutti e tre.

All’inizio di dicembre era stato scoperto un repository su GitHub intitolato Mobile Chrome Apps. Ormai sono passati quasi due mesi e Google ha svelato il prodotto - un “toolchain”, ovverosia un ambiente di sviluppo, per costruire app mobile in HTML, CSS e Javascript.

Per il momento si tratta di una preview rivolta agli sviluppatori che intendono imbarcarsi in una fase iniziale di sperimentazione, ma le ricadute future potrebbero essere piuttosto interessanti. Terremo d'occhio la faccenda per identificare le prime "app multipiattaforma" nate da questa particolare tecnologia.

Come funziona


Questa metodologia consente di “ricostruire” velocemente una app per Chrome in modo da renderla nativamente compatibile con iOS e Android, al punto da rendere possibile la sottomissione e l’eventuale distribuzione via Apple App Store e Google Play Store senza dover perdere ulteriore tempo in step aggiuntivi.

Le app di Chrome sono scritte con gli stessi “mattoni” tipici del web, HTML, JavaScript e CSS, ma possono funzionare tranquillamente al di fuori del browser stesso, avendo l’accesso a una serie di API che non sono disponibili a una normale web app (che è normalmente contenuta nel browser).

Tra queste API abbiamo quella per i pagamenti (solo su Android), per acquistare beni virtuali, il push Messaging e le notifiche di Android, l’accesso all’archiviazione dati del device e il sync con Google Drive.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail