Google chiede scusa per i disagi causati con Gmail

Google si scusa ufficialmente per i disagi degli ultimi giorni

google Sono finalmente arrivate le scuse ufficiali di Google, dopo la polemica esplosa a seguito dei disservizi degli ultimi giorni: come ben sapete, non solo Gmail e gran parte dei servizi Google sono finiti in down per circa trenta minuti; è successo pure che, per un certo lasso di tempo, tutte le email sono state inviate a un destinatario sconosciuto, un tale David S. Peck di Fresno (California), che attualmente usa lo stesso indirizzo (dsp559[at]hotmail.com).

Google aveva confermato pure tutto:

"A causa di problemi tecnici, alcuni indirizzi email presenti su pagine web pubbliche sono stati messi eccessivamente in evidenza nei risultati di ricerca. Abbiamo risolto il problema e siamo spiacenti per i disagi causati".

Ma recentemente è tornata sull'argomento, sottolineando che i disservizi sono stati dovuti non ai problemi dei server di milioni e milioni di persone - come era ovvio che fosse, a dire il vero - , ma a un errore nel sistema interno della generazione delle configurazioni; proprio il sistema avrebbe generato un bug che ha causato il tilt generale. Per fortuna, tutto è stato risolto nel giro di trenta minuti e la garanzia che il problema non si ripresenti è data dal fatto che Google ha posto Ben Treynor a salvaguardia del sistema.

Google ha sempre lavorato bene e ha rivoluzionato il mondo delle comunicazioni con il suo motore di ricerca, perciò non abbiamo motivo di temere: certi errori possono accadere (anche se questo, diciamocelo, non è stato proprio leggerissimo).

Via | Blog ufficiale di Google

  • shares
  • Mail