Guida indossando Google Glass, annullata la prima multa

Cecilia Abadie ha ottenuto l'annullamento della multa, contestatale a fine ottobre per aver guidato con Google Glass.

Per la prima multa ottenuta guidando con Google Glass dovremo ancora aspettare. Cecilia Abadie è infatti riuscita a ottenere l'annullamento della sanzione contestatale a fine ottobre, quando fu beccata da un ufficiale della California Highway Patrol oltre il limite di velocità di 65 miglia orarie, oltre a trovarsi “alla guida con un monitor visibile al guidatore (Google Glass)”. La notizia aveva fatto il giro del mondo, proprio perché si trattava del primo avvenimento di questo tipo.

Cecilia, project manager presso la Full Swing Golf di San Diego, non si è data per vinta, ed è riuscita a ottenere l'annullamento della multa da parte di un tribunale della sua città, secondo il quale non ci sarebbero state prove in grado di stabilire che gli speciali occhiali erano accesi. Annullata in realtà anche la "semplice" multa per eccesso di velocità, visto che anche in questo caso non è stato possibile accertare la calibrazione dello strumento usato dall'agente.

La donna torna naturalmente a casa soddisfatta, sostenendo anzi l'importanza di usare Google Glass alla guida invece di un cellulare:

"Credo che si debba partire a sperimentare con dispositivi come questi. Visto che lasciano le mani libere, sono più sicuri di uno smartphone."

Secondo la Abadie, inoltre, l'uso di Google Glass non darebbe nessun fastidio ai guidatori, anche se attivati.

Via | Reuters.com

  • shares
  • Mail