L'ombra di Steve Ballmer minaccia il nuovo CEO di Microsoft?

Bill Gates e Steve Ballmer sarebbero troppo ingombranti per il nuovo CEO di Microsoft.

La ricerca del nuovo CEO di Microsoft starebbe richiedendo diversi mesi a causa della presenza ingombrante di Steve Ballmer, CEO uscente che però resterà con buone probabilità all'interno del consiglio d'amministrazione, unendosi al fondatore della società Bill Gates in questo ruolo. Ne parla il Wall Street Journal, citando voci anonime vicine all'ambiente dirigenziale dell'azienda di Redmond.

I candidati al ruolo di CEO di Microsoft saprebbero, secondo il giornale americano, di dover contrattare il livello di coinvolgimento di Bill Gates e Steve Ballmer nelle decisioni della società: un'impresa non facile, visto che stiamo appunto parlando del fondatore e del precedente CEO ultradecennale.

Oltre alle ombre dei due, molti candidati a CEO sarebbero anche particolarmente avversi alla figura di Ballmer, rea a loro avviso di aver "preso alcune decisioni di recente in grado di alterare la strategia della società, generando controversie tra manager e investitori".

Le dimissioni di Steve Ballmer risalgono allo scorso mese di agosto, quando l'attuale boss di Microsoft rivelò di avere in programma di lasciare il proprio ruolo entro 12 mesi. Da allora, si è parlato di molti candidati, tra i quali Stephen Elop, ex capo di Nokia, e Alan Mulally, attuale guida di Ford.

Via | Bgr.com

  • shares
  • Mail