Edward Snowden soddisfatto: "La missione è stata compiuta"

Edward Snowden se la sta passando proprio bene

foto edward snowden Sono passati sei mesi da quando Edward Snowden ha smascherato la National Security Agency, provocando un terremoto di quelli che mai si erano visti fino ad allora: un terremoto che ha aperto gli occhi agli internauti di tutto il mondo, perché nessuno sapeva che la sorveglianza dei servizi segreti americani fosse così forte. E se pensate che Snowden sia preoccupato, vi sbagliate di grosso, perché desiderava questa situazione da tanto tempo:

"Io ho già vinto - queste, le parole di Snowden a Washington Post - Da quando i giornalisti sono stati in grado di scrivere, tutto ciò che ho tentato di fare si è concretizzato".

Il Datagate, in effetti, non è stato mai smentito dai fatti; anzi, ha coinvolto persino Angela Merkel, che - a differenza di molti altri stati - è intervenuta immediatamente, bloccando l'uso degli iPhone nelle aule governative.

Le accuse a Snowden sono quelle di tradimento, visto che entrare a far parte degli 007 americani presuppone un giuramento di fedeltà, che, però, l'esperto dice di non aver violato:

"Il giuramento di fedeltà non è un giuramento di segretezza, perché è un giuramento alla Costituzione; è un giuramento che ho mantenuto, e che Keith Alexander e James Clapper no [il primo è direttore della NSA; il secondo, invece, della NI ndr]".

Strano ma vero, Snowden si è detto soddisfatto non solo perché tutto è stato finalmente scoperto, ma anche perché sta continuando a lavorare per la NSA, "anche se loro sono gli unici che non se ne sono ancora accorti": non c'è nessun progetto nel suo futuro, non di collaborazione con i servizi segreti almeno; ma lui è convito che questo terremoto non possa che aver fatto bene alla storia e all'attività delle spie americane.

Non sappiamo se abbia fatto realmente bene ai servizi segreti, ma è sicuro che noi siamo soddisfatti e non possiamo che ringraziare Snowden di ciò che ha fatto emergere con le sue dichiarazioni. Con buona pace di Obama e dell'America intera.

Via | Tgcom

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: