BitTorrent svilupperà un servizio di instant messaging crittografato e senza server

BitTorrent sta studiando un instant messenger crittografato che rinuncia al server e promette di essere del tutto sicuro.

BitTorrent Inc., famosa a causa del formato di scambio file che tutt’ora è uno standard per il peer to peer e di BitTorrent Sync, rivale di Dropbox basato su cloud privato, sta usando il proprio vasto know-how tecnologico per creare un sistema di instant messaging caratterizzato da feature di sicurezza completamente innovative.

Il sistema si affiderà alla crittografia tramite public key, rendendo di fatto le comunicazioni inviolabili dall’esterno, rinunciando ai consueti user name in cambio di una identificazione tramite chiavi crittografiche.

Il sistema di comunicazione si chiamerà BitTorrent Chat, un nome piuttosto semplice. Sfrutterà un metodo di connessione DHT privo di server. La Distributed Hash Table identifica gli indirizzi IP e il protocollo è stato modificato per supportare la crittografia: sarà sicuro e davvero privato, perché nessuno potrà vedere il nostro IP.

Come funziona


Si tratta di un sistema di crittografia asimmetrica. Senza entrare in spiegazioni complesse, basta dire che i due utenti si scambieranno le chiavi pubbliche per poter chiacchierare. I messaggi saranno crittografati usando la chiave privata dell’utente, ma verrà anche generata una chiave temporanea che identificherà ogni singola conversazione. Questo significa che anche appropriandosi della chiave privata di un utente, un hacker (o un agente segreto!) non potrà vedere la sua cronologia passata di messaggi.

Esisterà anche uno strato meno sicuro per le conversazioni. Gli utenti avranno altre opzioni, più semplici, per fare da supporto a chi ha una mente meno tecnica.

Per il momento il sistema è in fase Alpha, un test interno all’azienda che presto sarà esteso anche a qualche pioniere. È possibile registrarsi presso il sito di BitTorrent per accedere al programma di collaudo.

Via | BitTorrent Blog

  • shares
  • Mail