L'FBI su Facebook, Twitter e YouTube, ma si dimentica di MySpace

L'FBI su Facebook, Twitter e YouTube, ma si dimentica di MySpacePur di contrastare il crimine a livello mondiale, anche l'FBI è entrata pienamente nel mondo dei social network. E così, forse attratta dal successo che ha avuto il presidente Obama proprio grazie al Web 2.0, sono comparsi i profili pubblici dell'FBI su Facebook, Twitter e YouTube. Sono perfino presenti dei cartelloni su Second Life.

Curiosamente l'FBI sembra aver dimenticato MySpace. Attualmente, cercando tra i profili di MySpace, è impossibile trovarne uno collegato all'FBI. Strano, perchè in passato proprio MySpace ha ricevuto l'interessamento di diverse forze dell'ordine, a causa di problemi legati a reati sessuali. E quindi sarebbe l'indiziato numero 1 per possibili nuovi reati.

E' più probabile, invece, che MySpace sia stato letteralmente ignorato, visto che il suo concorrente, Facebook, lo ha ormai surclassato. Tuttavia Jonathan Cox dell'FBI ha confermato l'esistenza di un widget che funziona su MySpace, non escludendo la creazione di futuri profili pubblici anche su questa piattaforma.

Via | Techcrunch.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: