Addio a Winamp, lo storico player musicale cesserà di esistere il 20 dicembre

Winamp, il media player popolarissimo tra la fine degli anni ’90 e inizio 2000 sarà mandato in pensione il prossimo mese, a 16 anni di distanza dal suo rilascio.


Il prossimo 20 dicembre si chiuderà un’era, un pezzo di storia del computer, di Internet e, perchè no, anche un piccolo pezzo della nostra storia personale: Winamp, il famoso media player che per anni è stato il re indiscusso del settore, cesserà di esistere.

L’annuncio è arrivato poche ore fa da AOL, il gigante statunitense che acquistò Nullsoft, società sviluppatrice del noto player, nel 1999:

Winamp.com e tutti i servizi web associati non saranno più disponibili a partire dal 20 dicembre 2013. In aggiunta, il media player Winamp non sarà più disponibile per il download. Siete pregati di scaricare l’ultima versione entro quella data. […] Grazie per aver supportato la comunità di Winamp per oltre 15 anni.

La versione rilasciata ieri, la 5.66, sarà quindi l’ultima in assoluto nella storia di Winamp, una storia cominciata nel 1997 e per molto tempo fatta di successi, colpi di fortuna e intuizioni geniali, come il supporto ai film MP3. Poi, però, con l’acquisizione da parte di AOL è cominciato il lento e inesorabile declino, fatto di pessime scelte che hanno gradualmente spinto gli utenti a rivolgersi altrove.

La fine di Winamp, ormai caduto in decadenza, era nell’aria da tempo. O meglio, in molti l’avevano dimenticato e nonostante il suo sviluppo sia continuato fino ad oggi il bacino di utenti si era ridotto sempre di più.

La scelta di AOL, quindi, sembra semplicemente la naturale conseguenza di tutto ciò, un pensionamento che arriva a 16 anni di distanza dalla prima versione, distribuita il 21 aprile 1997.

Se volete fare un tuffo nel viale dei ricordi potete ripercorrere la cronologia delle versioni di Winamp, dalla primissima 0.98d all’ultima disponibile su OldApps. E sì, la lacrimuccia in questo caso è permessa!

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: