Chrome 31 migliora l’inserimento dei dati nei pagamenti online

Google ha appena rilasciato la nuova versione di Chrome. Ecco le principali novità introdotte.

A poche ore dal rilascio della prima versione beta di Chrome 32, Google ha diffuso la nuova versione stabile del proprio browser, che arriva così alla versione 31 e porta con sé poche novità di rilievo, ma ben 25 fix della sicurezza.

Al pari di quanto accade con l’ultima versione di Safari, Google 31 promette di rendere molto più semplice la compilazione dei form online grazie a una nuova funzione a disposizione degli sviluppatori, requestAutocomplete(), che permette agli utenti di scegliere i dati di pagamento memorizzati in precedenza, evitando così di doverli reinserire manualmente ogni volta.

La nuova funzione è disponibile fin da subito per Windows e i dispositivi Android, mentre gli utenti di Mac OS X dovranno attendere ancora un po’. Google sostiene che “sarà inclusa in una futura release” e possiamo soltanto immaginare che non dovremo attendere a lungo.

Chrome 31 segna anche il debutto in una release finale di Portable Native Client (PNaCl), lo strumento che permette agli sviluppatori di compilare il proprio codice una sola volta e di rendere funzionante su ogni piattaforma hardware e embeddare la propria applicazione PNaCl in ogni sito internet.

Chrome 31 disponibile anche per Android

La versione per Android, invece, porta con sé una piccola novità, non troppo entusiasmante: ora gli utenti possono aggiungere delle scorciatoie alla Home mentre stanno navigando e aprirle in un secondo momento in una normale finestra di Chrome per Android.

Per il changelog ufficiale di questo Chrome 31 vi rimandiamo al post ufficiale di Google, mentre se volete passare a questa nuova versione potete farlo aggiornando direttamente dal browser o scaricando il file di installazione a questo indirizzo.

  • shares
  • +1
  • Mail