Mozilla Location Service, nuovo servizio di geolocazione basato su Wi-Fi e torri cellulari

Grazie allo sforzo degli early adopter, Mozilla è riuscita a lanciare una prima fase sperimentale di Mozilla Location, un sistema di geolocazione che non usa GPS.

Mozilla Location Service ha preso il volo ieri: si tratta di un nuovo prodotto dei creatori del celebre browser Firefox volto a combattere in un’arena che non è certo priva di concorrenza, quella della geolocazione senza GPS.

Il progetto pilota è forte del test di alcuni early adopters, ma è ancora in una fase di sviluppo che definirei tranquillamente Alpha. Per il momento fornisce informazioni di base di geolocazione su alcune locazioni, evidenziate dalla mappa che vedete in cima all’articolo.

Si tratta di un servizio importante: il segnale GPS può diventare debole molto in fretta nelle condizioni sbagliate, può essere un colpo troppo duro per una batteria già quasi esaurita e per finire il modulo GPS è solo raramente presente sui laptop. Fornire informazioni di base sulla posizione geografica può essere davvero utile a un utente o all’app a cui sta accedendo.

Ci sono molte alternative commerciali, ma nessuna di esse è pubblica e di grandi dimensioni. Inoltre, essendo closed source, potrebbero mettere a rischio la privacy dell’utente, anche solo per fini commerciali e pubblicitari. Mozilla vuole fornire un’alternativa che sia tanto aperta quanto sicura, e allo stesso tempo globale.

Come funziona


Per dare una mano a Mozilla è sufficiente andare a questo indirizzo e scaricare Android MozStumbler, una app dedicata a fornire informazioni al servizio. Al momento non è ancora disponibile sul Google Play Store - e viene istintivo dubitare che lo sarà mai, anche perché è più rivolta ai produttori di smartphone, PC e tablet come add-on al loro device.

Per il momento si tratta di un’applicazione piuttosto grezza, ma il progetto è oggetto di una rapida evoluzione che potrebbe portare a nuove e significative feature nelle prossime settimane e mesi.

Potete aderire al progetto in modo anonimo o concorrere assieme agli altri early adopter allo scan progressivo dei punti di riferimento spaziali (punti di accesso Wi-Fi e torri cellulari) per arrivare in cima alla leaderboard, come in una specie di giochino.

Via | Mozilla Blog

  • shares
  • +1
  • Mail