Adobe, l'attacco di inizio ottobre più grande di quanto inizialmente riportato

38 milioni di account Adobe sarebbero stati coinvolti nell'attacco subito dalla società a inizio mese: ecco i dettagli.

Se 2,9 milioni di utenti coinvolti in un furto di account vi sembrano molti, provate a immaginare 38 milioni di identità online trafugate. È il conto aggiornato dell'attacco ai danni di Adobe, avvenuto a inizio ottobre, per il quale appunto la società quantificò il numero d'informazioni personali rubate, contenenti anche nome e cognome, numeri cifrati di carte di credito e date di scadenza delle stesse, a circa 3 milioni.

A riportarlo è il blog Krebs on Security, con tanto di conferma ufficiale da parte di Adobe:

"Fino a ora, la nostra indagine ha confermato che i malintenzionati hanno ottenuto accesso ad Adobe ID e password (che al tempo erano valide) criptate per circa 38 milioni di utenti attivi. Abbiamo completato il processo di notifica email a questi utenti. Abbiamo anche resettato tutte le password per questi Adobe ID con password valide e criptate che crediamo siano state coinvolti nell'incidente, al di là del fatto che fossero attivi o no."

Non solo account attivi, ma anche altre identità inattive, attualmente in fase d'identificazione da parte di Adobe:

"Siamo ancora impegnati a indagare sul numero di account inattivi, non validi o di test coinvolti nell'incidente."

Considerando che la quantità di account coinvolti è aumentata considerevolmente nel corso di un mese, nel caso in cui abbiate un account Adobe vi consigliamo caldamente di effettuare un cambio password, che abbiate ricevuto notifiche oppure no.

Via | Cnet.com

  • shares
  • +1
  • Mail