Twitter inserirà le "Ultime notizie" personalizzate secondo i nostri interessi

L'ultimo esperimento di Twitter va di nuovo a interessare personalmente e individualmente gli utenti: un account chiamato @eventparrot che condivide le ultime notizie che interessano davvero.

In attesa di un IPO che si rivela complesso come tutti quelli delle grandi del mondo dei social media e dell’informatica innovativa, Twitter cerca di rendersi più invitante agli investitori con alcune iniziative mirate.

L’ultima della serie per ora è ancora in fase di beta, ma sembra perfetta per ispirare fiducia al mondo dell’editoria giornalistica: la pubblicazione automatica e personalizzata di “breaking news”.

@eventparrot, l’account pilota



A dire il vero non abbiamo la “prova provata” che si tratti di un’operazione di Twitter.

L’esperimento viene pilotato tramite un account dedicato, creato apposta per questa nuova funzione: @eventparrot. Al momento in cui scrivo ci sono più di 3.600 follower, e la descrizione sulla pagina utente di questo “parrocchetto virtuale” spiega che il servizio si occuperà di inviare messaggi diretti “...che aiuteranno la gente a rimanere informata su quello che capita nel mondo”.

Il format della sperimentazione è già familiare per Twitter, che l’ha sfruttato con l’account @magicrecs, usato per le notifiche dei tweet interessanti e la segnalazione di nuovi utenti da seguire.

Come abbiamo fatto notare in precedenza, non ci sono indicazioni sulla effettiva paternità di @eventparrot, perché il network non è solito rendere noti i propri esperimenti fino a quando non ha risultati significativi.

Data la fase critica in cui si trova Twitter, ha molto senso andare con il piede leggero sulle idee innovative e tastare le acque per capire se idee come questa hanno successo presso gli utenti. I fallimenti di un progetto presentato con grandi fanfare sono proprio quello che può danneggiare un lancio in borsa.

Di sicuro l’idea di creare dei servizi interni che sembrino essere dedicati all’utente in modo personale è buona, e Twitter sembra essere perfettamente in grado di farlo senza risultare inquietante, una capacità che è completamente assente nei rivali Facebook e Google, costantemente accusati di impicciarsi delle informazioni private degli utenti.

Dall’altro lato dell’altalena degli interessi in gioco ci sono i finanziatori, che vogliono che il social network monetizzi a tutti i costi, una pressione forte, che condiziona la strategia di Twitter.

Via | Engadget

  • shares
  • +1
  • Mail