Yahoo!, nuove ricompense per i bug hunter fino a 15.000 dollari

Da una maglietta a un massimo di 15.000$: Yahoo! adegua le ricompense dei bug hunter a quelle offerte dalla concorrenza.

La notizia dei 12,50 dollari offerti da Yahoo! ai bug hunter ha fatto ieri il giro del mondo, mettendo la società guidata da Marissa Mayer nel bel mezzo di una magra figura. Anche alla luce del fatto che i suddetti 12,50 dollari erano rappresentati da un voucher da spendere nel negozio aziendale, che vende tazze, magliette, penne e accessori di ogni tipo.

Paragonata alle cifre a 4 zeri offerte spesso dalle altre aziende tecnologiche, la ricompensa offerta da Yahoo! è apparsa infatti quasi come un insulto, rivolto a chi magari spende ore per cercare una falla all'interno del software. Fortunatamente, l'azienda con base a Sunnyvale è immediatamente corsa ai ripari, annunciando quella che è da oggi la sua nuova politica per ricompensare coloro che scoprono i bug sulla sua piattaforma. Tra le novità, naturalmente, un adeguamento della ricompensa, che adesso potrà arrivare fino a 15.000 dollari, partendo da un minimo di 150 dollari.

La nuova politica entrerà in vigore il prossimo 31 ottobre, ma grazie al cielo Yahoo! ha annunciato che metterà in pratica i suoi benefici in modo retroattivo, fino al 1 luglio 2013. Se dopo tale data siete stati tra coloro che hanno segnalato un bug, aspettatevi un'adeguata ricompensa, altrimenti vi tocca solo la maglietta con tanti ringraziamenti. Secondo Ramses Martinez, Yahoo! sta anche lavorando per migliorare il processo di segnalazione delle vulnerabilità, mettendo in piedi un nuovo sito con cui aumentare la velocità dell'intera operazione: a questo proposito, l'azienda promette di rispondere entro 14 giorni.

Via | Thenextweb.com

  • shares
  • +1
  • Mail