Facebook fornisce i dati sugli utenti alle emittenti televisive

Facebook ha deciso: come gli altri social network, fornirà i dati alle emittenti televisive

FacebookMark Zuckerberg ha deciso: Facebook fornirà tutti i dati sugli utenti alle principali emittenti televisive. Non è nulla di scandaloso, ovviamente, perché parliamo di un servizio che dovrebbe servire a migliorare la pubblicità, che non è certo un servizio inutile, per quanto, a volte risulti, parecchio fastidioso. Il fondatore della società di Menlo Park si è convinto dopo una serie di discussioni interne: inizialmente, infatti, non aveva alcuna intenzione di rilasciare dati sugli utenti, anche se questo non avrebbe comportato alcuna minaccia per la privacy.

Nel dettaglio, accordandosi con ABC, NBC, CBS e FOX, Facebook ottiene dei finanziamenti, fornendo informazioni su numero di "mi piace", commenti e condivisioni legati, ovviamente, al mondo della televisione: sappiamo tutto quanto sia importante per i programmi televisivi sapere non soltanto quali siano i gusti del telespettatore, ma pure in che modo una trasmissione riesce a generare dibattiti e attività sui social network; questo legame fra reti sociali e tv, non solo secondo noi, andrà sempre più rafforzandosi: basti pensare soltanto a come ogni programma abbia una pagina Facebook e persino alla chat organizzata da Maria De Filippi con i fan della pagina Amici. Qualcosa, insomma, si muove.

Facebook, da parte sua, è molto soddisfatta degli accordi presi, perché crede che i suoi dati siano decisamente più attendibili, in quanto gli utenti sono obbligati a fornire i dati sulle proprie identità (realtà non vera, però, visto che sul social network di Mark Zuckerberg è facilissimo creare un contatto falso...). Le aziende, da parte loro, si sono dette altrettanto entusiaste dei patti, perché Facebook ha molti più utenti degli altri social network e potrebbe fornire dati più completi. Speriamo che questo nuovo connubio porti a qualcosa di molto interessante!

  • shares
  • +1
  • Mail