Social network, chi li usa riesce a smettere di fumare

Una nuova ricerca dimostra che chi usa certi social network riesce a smettere di fumare

foto fumoViene dall'AGI una bella notizia sui social network: non che sia la prima - sappiamo quanto abbiano cambiato la vita di alcune persone questi nuovi strumenti del potere -, ma fa sempre bene ricordare che le reti sociali non sono soltanto un luogo di incontri virtuale pericoloso e violento (anche perché molto dipende da chi li frequenta e non dal mezzo in sé per sé). L'agenzia di stampa ha battuto poco tempo fa la notizia secondo la quale chi utilizza i social network riesce a smettere di fumare con molta più facilità.

Si tratta di un risultato pubblicato su Journal of Communication e che è frutto del lavoro costante di un gruppo di studiosi capeggiato da Joe Phua della University of Georgia:

"Smettere di fumare - scrive l'Agi - è più facile per gli utenti dei social network, secondo un nuovo studio condotto da Joe Phua, della University of Georgia, pubblicato sul Journal of Communication".

Non parliamo, ovviamente, di reti sociali come Facebook o Twitter, per intenderci; a specificarlo è la stessa agenzia di stampa, che sottolinea come siano soprattutto quelli di tipo medico a spingere gli utenti a non fumare:

"Non tutti i social hanno lo stesso impatto benefico sull'inibizione dei comportamenti rischiosi per la salute come il fumare. I risultati migliori, sostiene la ricerca, li ottengono quei social specificamente dedicati ad argomenti di interesse medico. Ai dati dell'indagine è emerso che chi partecipa a forum o si iscrive a siti sociali che rafforzano il senso individuale di appartenenza ad una comunità, seppur virtuale, ha maggiori possibilità di smettere di fumare, per emulazione delle altrui esperienze condivise online o in risposta ai suggerimenti ricevuti in rete".

Il potere della condivisione


La ricerca è molto interessante perché fa emergere il senso di appartenenza a una comunità e la potenza della condivizione, che, pure nei social network (e forse soprattutto), riesce a sconfiggere dipendenze così importanti; non abbiamo molti altri dettagli sullo studio, ma ci piacerebbe che fosse più approfondito: in fin dei conti, cos'è una rete sociale, se non una gigantesca esperienza di condivisione?

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: