Steve Ballmer dice addio a Microsoft, ecco il video

Steve Ballmer saluta Microsoft sulle note del finale di Dirty Dancing: ecco il video dell'emozionante addio del CEO.

"Voglio solo godermi questo per un minuto. [...] Voglio dire grazie, non a un'unica persona. Ma a una società che è importante, che spinge avanti il proprio pensiero, che è innovativa."

Inizia così il video pubblicato da The Verge, dedicato all'addio di Steve Ballmer a Microsoft. Come saprete, l'attuale CEO dell'azienda di Redmond lascerà a breve la propria carica, per fare posto a un successore che le voci di corridoio identificano sempre più in Alan Mulally, attuale boss dell'azienda automobilistica Ford.

Il suddetto video ci arriva in occasione del meeting dei dipendenti di Microsoft, durante il quale il CEO in carica dal 2000 ha tenuto il suo ultimo discorso alla numerosa platea composta dai propri colleghi. Un addio naturalmente sofferto per Steve Ballmer, visibilmente commosso come del resto era facilmente prevedibile conoscendo il personaggio, per il quale si potranno probabilmente trovare diverse critiche ma non si può di certo negare l'attaccamento all'azienda di cui ha fatto parte dal 1980, diventandone a suo tempo il dipendente numero 30.

Un addio musicale


Lo spezzone mostrato nel filmato sarebbe successivo alla riproduzione della canzone Wanna Be Startin’ Somethin’ di Michael Jackson, usata da Ballmer per fare da ponte tra il 1983, anno in cui si tenne il primo meeting degli impiegati durante il quale fu riprodotto lo stesso brano, e il futuro:

"Abbiamo un incredibile potenziale di fronte a noi, un destino incredibile. Solo la nostra società e poche altre sono pronte a scrivere il futuro. Penseremo in grande e agiremo in grande."

Mantenendo intatto il proprio stile esuberante fino all'ultimo, Ballmer ha poi dato l'addio vero e proprio sulle note della canzone (I've Had) The Time of My Life, famosa per il finale del film Dirty Dancing, lasciandosi andare ai suoi soliti salti prima di congedarsi, raccogliendo prima di andare via la standing ovation da parte dei 13.000 dipendenti Microsoft presenti all'evento.

  • shares
  • +1
  • Mail