Facebook e Internet.org delineano i primi passi per allargare l’accesso alla rete

Facebook, Ericsson, Nokia, Qualcomm e Samsung tracciano la linea per portare Internet a chi non lo ha, attraverso l'iniziativa Internet.org.

Internet.org non resterà un progetto incompiuto. L'iniziativa avviata da Facebook in collaborazione con altre società tecnologiche ha infatti iniziato a muovere i suoi primi passi in queste ore, dopo la pubblicazione di un Efficiency Paper all'interno del quale le aziende delineano sfide e provvedimenti da adottare per portare Internet a 5 miliardi di persone.

Il gruppo, che vede farne parte anche Ericsson, Nokia, Qualcomm e Samsung, ha descritto in 70 pagine la necessità di abbattere i costi per allargare l’accesso alla rete: secondo le stime, i costi attuali di gestione sarebbero circa 100 volte più alti rispetto a quelli necessari per far diventare realtà la visione di Internet.org, che dunque concentrerà su questo i suoi sforzi nei prossimi 10 anni.

Nel disegnare applicazioni più efficienti sarà ovviamente protagonista Facebook, col suo HipHop for PHP già in grado di migliorare le performance nella gestione del traffico in una percentuale pari al 500% rispetto al passato, insieme all'Air Traffic Control con cui vengono simulate reti differenti e congestioni nella loro cooperazione in giro per il mondo. Insieme a questo, Facebook porrà la sua attenzione anche su tecnologie come WebP, già in uso sull'app per Android e in grado di ridurre il traffico dati del 20% rispetto all'uso di PNG e JPEG per le immagini.

Tra le varie sfide da fronteggiare, anche la mole di dati destinata ad aumentare nel corso della prossima decate: in questo caso entreranno in gioco società come Qualcomm, impegnate a mettere in atto nuove vie di comunicazione grazie alle possibilità offerte da LTE, tra i quali esempi troviamo LTE Direct sviluppata proprio dall'azienda con sede a San Diego.

Via | Engadget.com

  • shares
  • +1
  • Mail