Un virus minaccia la sicurezza su Facebook: 800 mila infetti in poche ore

Un nuovo malware si sta diffondendo su Facebook: ecco come riconoscerlo ed evitare spiacevoli conseguenze.

Sarebbero almeno 800 mila, secondo quando scrive il New York Times, gli utenti di Facebook caduti nella trappola di un nuovo malware che li ha condotti dritti nelle grinfie di un virus che ha permesso ai suoi creatori di impossessarsi delle informazioni personali degli utenti e allo stesso tempo di contribuire alla diffusione capillare del virus.

Il funzionamento nel malware non è affatto nuovo, qualcosa di simile è già apparso su Twitter in almeno un paio di grosse ondate. L'utente riceve il link di un video che sembra postato da un suo amico ed è sufficiente un click su di esso per venir indirizzati a una pagina che chiede il download di un plugin per poter visualizzare il video.

Pensando a un banale aggiornamento di codec o qualcosa di simile, l'utente accetta il download e in quel momento cominciano i guai: il malware dà ai suoi creatori l'accesso alla password dell'utente - che in molti casi è la stessa per l'email e per Twitter - e potenzialmente anche agli altri dati personali contenute negli account.

Da un lato i creatori del malware si impossessano dei dati degli utenti e possono utilizzarli come preferiscono, dall'altro il virus si diffonde a macchia d'olio da quell'utente a tutti i suoi contatti, propagandosi a una velocità disarmante e arrivando a oltre 40 mila nuovi casi in appena un'ora.

Creato per Chrome, si sta adattando anche a Firefox

Il malware è stato creato appositamente per il browser Chrome, ma dopo che Google ha disabilitato le estensioni che rendevano possibile l'attacco, i suoi creatori hanno cominciato ad adattarlo anche per gli altri browser, a cominciare da Firefox.

Al momento il malware continua a diffondersi e Facebook non è ancora riuscito a prendere dei provvedimenti, ma visto che per funzionare ha bisogno dell'intervento dell'utente il modo migliore per evitarlo e contrastarlo è prestare un po' di attenzione:


  • assicuratevi sempre dell'attendibilità dei plugin che vi viene chiesto di scaricare;

  • se un messaggio o un link vi sembra sospetto, evitate di aprirlo;

  • trattandosi di malware che devono attecchire da una parte all'altra del Mondo, il link che viene postato sulla vostra bacheca non sarà accompagnato da alcun messaggio, quindi se un vostro amico vi consiglia un video e accompagna il suggerimento da alcun commento, fate attenzione;

  • nel dubbio, contattate sempre l'utente che vi ha inviato il link e chiedete conferma.

Via | New York Times

  • shares
  • +1
  • Mail