Google Glass, la pubblicità si paga a sguardo e non a click

Un nuovo sistema pubblicitario basato sullo sguardo: una nuova sorpresa per i fan dei Google Glass

Foto Google GlassL'ultima rivoluzione portata dei Google Glass investe il mondo della pubblicità: pare che l'azienda di Mountain View abbia pensato bene di sfruttare al massimo gli occhiali tecnologici per aumentare le sue entrate. Non è ancora chiaro come funzionerà tutto il sistema e se i Glass consentiranno altre tipologie di pubblicità; pare improbabile, però, che Google non voglia associare al cosiddetto pay per gaze 'pagamento a sguardo' il già conosciuto pay per click 'pagamento a click'.

Tutto sarebbe possibile grazie a una tecnologia di cui vi abbiamo recentemente parlato e sulla quale sappiamo ancora ben poco: i Google Glass permetteranno di tracciare non solo la posizione degli oggetti, ma anche di tenere traccia dello sguardo dell'utente; questo vorrà dire che gli occhiali riconosceranno qualsiasi cosa - o la maggior parte - e che su tutto questo sarà basato il nuovo sistema pubblicitario: pagamenti per gaze e, soprattutto, annunci più mirati. Molto interessante - è indubbio - ma altrettanto poco chiaro: sono ancora molti i punti che l'azienda deve chiarire al riguardo.

Certo, si tratterà di una tecnologia che andrà migliorando con il tempo: basti pensare alla storia di Google Adsense e ai vari cambiamenti che sono stati apportati al servizio col passare degli anni; oggi abbiamo un sistema pubblicitario davvero ben fatto, adatto alle esigenze di quasi tutte le pagine web e, soprattutto, fra i più remunerativi di quelli presenti. Con Google Glass il lavoro da fare sarà molto - bisognerà comunque vedere come reagirà l'utenza e quanti saranno gli 'sguardi validi' -, ma siamo sicuri che pure questa volta Google ce la farà.

  • shares
  • +1
  • Mail