Colpo al cuore di Kazaa

Nuova versione di Kazaa per non infrangere il copyright Alla scadenza del 5 di dicembre la Sharman Networks, la società che detiene la proprietà del software p2p Kazaa dovrà rilasciare una nuova versione che conterrà un filtro non disattivabile per evitare di poter scaricare file coperti da copyright.

Questa azione permetterà alla società di evitare ripercussioni da parte della corte federale australiana.


Una lista di parole chiave verrà fornita dalle multinazionali della musica e potrà essere aggiornata ogni due settimane: Kazaa avrà 48 ore di tempo per aggiornare la lista. La lista conterrà 3000 keyword rispetto alle oltre 10000 richieste dalle case discografiche.

I legali di Kazaa hanno obiettato che il sistema utilizzato da Kazaa è già sufficiente: la risposta delle major è di tutt'altro avviso. In ogni caso la Sharman Networks ha chiesto di prorogare il termine per il rilascio della nuova versione a marzo.

Un consiglio agli utenti di Kazaa: tenetevi stretta la vostra vecchia versione.

Aggiornamento: la corte federale australiana ha concesso una proroga alla Sherman Networks fino a febbraio per introdurre le modifiche richieste.
[via ZDnet]

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: