Google Chromecast, in lavoro l'exploit package per l'hack

La scorsa settimana Google ha presentato il suo Google Chromecast, una sorta di chiavetta che fa da mediacenter per consentire dialogo tra TV e smartphone. Alcuni intraprendenti lavorano già ad un hack.

GTVHacker, un gruppo che lavora da oltre due anni ad “aprire” Google TV e prodotti correlati, non è certo nuovo alle sfide. A quanto pare infatti Google TV è uno dei prodotti software più “blindati” in assoluto della galassia di Google, e non è stato facile aprirsi una strada.

Poi la settimana scorsa Google ha deciso di cambiare tutto con Chromecast. Che cos’è questo misterioso “bastoncino nero”, che hardware contiene, ma soprattutto com’è fatto il suo OS? Si tratta di Android o forse di Chrome OS o è ancora qualcosa di diverso?

La gang di coder di GTVHacker non si è certo fatta intimidire dal prezzo del device ($35, il motivo per cui è già tutto esaurito in vari outlet!) e non appena ci ha messo le mani sopra ha iniziato a esplorarne le viscere informatiche a caccia di qualsiasi apertura che concedesse i permessi di root. I progressi sono buoni, ma non aspettatevi nulla di utile all’utente medio - se siete degli sviluppatori, invece, oppure molto curiosi, troverete pane per i vostri denti.


”Bow before me, because I am root”


Il pacchetto creato da GTVHacker può geneare una root shell sulla porta 23, un processo che consentirà a chi è esperto di iniziare ad esplorare il Chromecast.

C’è un solo pulsante sul Chromecast: tenendolo premuto il device si avvia in USB boot mode. C’è un bug nella sequenza di avvio che può essere sfruttato per far girare del codice e quindi avviare un altro kernel, che GTVHack ha preparato con un po’ di fatica.

Una rapida analisi di Chromecast



Finora quello che si è potuto scoprire con questo processo è piuttosto interessante:

  • Il Chromecast non usa ChromeOS, ma usa il codice di Google TV modificato e semplificato

  • Da Google TV il Chromecast eredita bootloader, kernel, scripts, binari

  • Sembra possibile che il Chromecast possa essere trasformato in un Google TV “pieno” su una chiavetta
  • In definitiva, da qui la strada è imprevedibile. Quello che si potrà fare con il Chromecast dipende tanto dalla bravura degli hacker tanto dalla strada che vuole intraprendere Google per promuovere e sviluppare questo piccolo ed affascinante device.

    • shares
    • +1
    • Mail
    1 commenti Aggiorna
    Ordina: