Facebook introduce la pubblicità su Instagram, Mark Zuckerberg conferma

Per recuperare i costi legati all'acquisizione di Instagram, Facebook ha intenzione di introdurre la pubblicità

instagram E beh... Pensavate davvero che, dopo l'acquisizione di Instagram da parte di Facebook, Mark Zuckerberg non avrebbe fatto il possibile per introdurre la pubblicità sul social network fotografico più in voga degli ultimi tempi? Vi sbagliavate, e di grosso anche: il problema per il boss di Facebook è quello di rientrare con i costi dell'acquisizione avvenuta un po' di tempo fa; sappiamo tutti che Zuckerberg lo ha fatto per guadagnare di più, investendo in un progetto che allora non dava ancora moltissime certezze; ebbene, anche se il bilancio è senz'altro positivo, c'è bisogno di recuperare i soldi spesi.

E l'unico modo, se si vuole mantenere gratuito il servizio, è proprio quello di puntare sulla pubblicità, sull'onnipresente pubblicità. Zuckerberg, infatti, ha comunicato che, se per il momento Instagram non sarà interessato dall'arrivo di banner di varia natura, in futuro, quando cioè il servizio sarà diffusissimo presso gli utenti, la situazione si capovolgerà, perché sfruttare la pubblicità è indispensabile per recuperare introiti.

L'idea non è negativa, ovviamente: se la pubblicità è mirata, infatti, può essere anche un bel servizio per l'utente, che riesce, così, a trovare valide alternative a quello che sta facendo. Come se non bastasse, e lo stesso avviene su Facebook, non parliamo di banner invasivi; anzi: tutto sarà perfettamente integrato con il layout dell'applicazione (un po' come avviene qui su Blogo, su altre piattaforme e comunque nel web in generale).

Occhi ben aperti, insomma! Quando fate click, se non volete sorbirvi la pubblicità, accertatevi che la foto che state vedendo non sia quella di un annuncio.

  • shares
  • +1
  • Mail