Facebook vuole capire perché "nascondete" i post

Facebook non ama volare alla cieca e si chiede perchè nascondiate i post dai vostri feed. E presto ve lo chiederà direttamente.

Credo che la funzione più desiderata in assoluto dagli utenti di Facebook sia anche quella che non arriverà mai perché troppo dannosa per il piano commerciale dell’azienda: il bramatissimo tasto “dislike”, il contrario del canonico “Mi piace” con cui possiamo ricompensare gli amici che non ci tediano con aggiornamenti senza senso.

Detto questo, a Facebook interessa sapere se qualcosa non ci piace e perché, solo non lo vuole rendere pubblico. Questa è la ragione per cui possiamo nascondere i post di qualcuno o di una fanpage. E Facebook presto avrà anche più informazioni in merito.

Perché non vogliamo vedere quel post?



Se nascondiamo qualcosa dal nostro feed, Facebook ci mostrerà progressivamente meno contenuti della persona che l’ha condiviso - Possiamo regolare questa frequenza personalmente fino a “chiudere il rubinetto”.

Nei prossimi mesi, però, Facebook intende capire un dato importantissimo che finora gli è precluso: se quello che non ci piace è “l’amico” oppure l’argomento condiviso.

Non sappiamo ancora come esattamente verrà implementato questo nuovo meccanismo di feedback, ma si può dedurre che compariranno dei menù a tendina non dissimili da quelli usati per segnalare le pagine offensive o inaccettabili.

Il risultato, però, è che la nostra opinione non influenzerà quello che i nostri amici - e tutti gli altri - vedranno passare sul loro feed. Secondo Fidj Simo, Product Manager di Facebook:

“Se un buon numero di persone decide che un contenuto è offensivo, non lo faremo vedere a molti altri utenti. Se qualcosa è privo di interesse per te, invece, ti mostreremo meno condivisioni simili, ma non andremo a ridurre il numero di persone che lo vede”.


In realtà siamo piuttosto sicuri che Facebook si comporti già così “dietro le quinte”. Quello di cui ha bisogno è il nostro parere per raffinare ulteriormente l’offerta di contenuti - E come avrete già immaginato, lo scopo non è unicamente di farci piacere, ma anche di presentarci pubblicità più adatta ai nostri gusti. Che ne dite di fare come Biz Stone e pagare lo Zuck perchè ci lasci in pace?

Foto | Flickr
Via | ABC News

  • shares
  • +1
  • Mail