Kaspersky Lab Italia promuove le startup italiane

Kaspersky Lab Italia, realtà che sviluppa e commercializza soluzioni e servizi per la sicurezza online a livello globale, ha celebrato ieri i cinque anni di presenza sul mercato italiano annunciando una collaborazione con Startupbusiness che porterà alla promozione delle startup più innovative e interessanti selezionate nel nostro Paese.

Kaspersky Lab Italia

Startupbusiness nasce come business social network interamente dedicato al panorama startup italiano. Sostiene e promuove le relazioni tra startup, investitori, impresa e università sul nostro territorio, e crea così un ecosistema che elimini barriere fisiche, geografiche e strutturali tra chi sviluppa e offre innovazione e coloro che ne possono supportare l'avviamento e l’accesso al mercato.

La visione di Kaspersky


Lo scopo della sinergia tra Kaspersky Lab Italia e Startupbusiness è quello di inaugurare una serie di iniziative mirate a supportare e diffondere la cultura dell’innovazione e a generare valore attraverso nuovi modelli di impresa, come la startup. Quest'ultima, infatti, viene vista come una possibilità concreta di rilancio dell'industria: nonostante la startup rischi di diventare una “moda del momento”, è comunque una forte incubatrice di idee alternative.
Sono proprio le idee alternative, la voglia di rischiare e il pensare in grande che differenziano la startup dalla piccola impresa, ancora troppo imprigionata in logiche burocratiche e produttive di stampo classico; tutte caratteristiche che ne fanno una soluzione ideale a un mercato economico immobilizzato dalla crisi.

Un'iniziativa alla ricerca di grandi idee


Kaspersky Lab

, in collaborazione con Startupbusiness, intende rafforzare ulteriormente il suo contributo a livello di corporate social responsibility in Italia e premiare il coraggio di pensare in modo alternativo attraverso concorsi, eventi e attività di networking, fornendo così un supporto diretto alle startup ritenute più interessanti e meritevoli.
Aldo del Bò, Managing Director Kaspersky Lab Italia, ha spiegato:

In Italia come in Russia Kaspersky Lab ha sperimentato in prima persona le complessità e il fascino delle nuove sfide tecnologiche. Il modo migliore per festeggiare il nostro successo è affiancare i giovani innovatori nella creazione di valore industriale per il Paese.

Un esempio concreto di impegno in questo senso sono le collaborazioni attive che Kaspersky Lab vanta attualmente con l'associazione Oboli Onlus, che prevede la creazione di una piattaforma di crowdfunding donation based per progetti non profit, e Canvace, con la quale è stato creato il videogioco per Facebook Kaspersky in Cyberland.

Le parole del Managing Director


Per meglio comprendere i dettagli di questa iniziativa a favore delle piccole realtà innovative, abbiamo rivolto qualche domanda a Aldo del Bò.

Cosa cercano Kaspersky e Startupbusiness in un giovane innovatore italiano? Quali idee potrebbero stimolarvi di più?
In un giovane sviluppatore cerchiamo un'idea innovativa. Le idee possono spaziare a 360°, ma ci piacerebbe vedere un team con un'innovazione che riguardi internet o la sicurezza su internet. Direi che ormai la sicurezza, come abbiamo dimostrato con il nostro software, le applicazioni e i nostri clienti - soprattutto i grandi clienti -, non impatta solo su chi naviga in internet, quindi ovviamente la nostra principale attenzione va in quella direzione: internet e internet in sicurezza. Siamo comunque altrettanto interessati a idee fresche, un investimento a 360°sull'innovazione in Italia che produca un valore d'impresa.

Voi sarete finanziatori diretti delle startup? Come funziona il vostro sistema di finanziamento?
Siccome siamo una società privata, il finanziamento passa da una selezione interna. Abbiamo un miniboard interno che decide se la startup possiede un'idea capace di diventare una buona opportunità e abbiamo due vie per investire: o direttamente, finanziando in fase di seed investendo direttamente nel capitale sociale cifre decisamente basse, che per l'Italia non superano i 30.000 euro, oppure - come prediligiamo - fornendo software, macchinari, come fatto con Canvace o come è successo nel caso di Oboli. In questi casi abbiamo fornito uno spazio aperto, dove potersi confrontare giornalmente con loro, quindi in termini pratici li abbiamo "sgravati" da un possibile costo di un affitto.
Abbiamo due vie principali attraverso le quali ci muoviamo nel settore delle startup: a Roma tramite l'acceleratore di impresa LUISSEnlabs (Università LUISS) ed Enlabs società di sviluppatori nota nel settore, c'è un grosso spazio di coworking a Termini; c'è poi un partner d'eccellenza che è WIND con cui abbiamo stretto una partnership per la sicurezza sulle connessioni internet; in cambio otteniamo visibilità avendo accesso prioritario alle idee innovative.
L'altra via è StartupBusiness, la piattaforma che ci permette di dialogare con altri sviluppatori e partner.

Parliamo ancora di territorio e networking: nel vostro ruolo di “acceleratori” e “incubatori” voi faciliterete i rapporti tra imprenditoria innovativa e chi ha i mezzi tecnici e il know-how per realizzare le idee. Avete buoni legami con il territorio italiano o perseguite un’ottica più internazionale in questo campo?
La possibilità di finanziare è partita dall'estero e, poiché l'Italia è una nota fucina di idee (anche se poi capita che i cervelli partano per gli Stati Uniti per dare vita alle loro idee), è stata data la possibilità di investire nella nostra nazione. La partenza è quindi fondamentalmente nostrana. Dall'estero ci hanno dato l'opportunità di fare scouting, quello che vogliamo fare adesso è estendere l'opportunità di investimento anche nelle altre sedi estere di Kasperskylab; d'altro canto leggevo in un’intervista che ci riguardava, in occasione dei nostri 5 anni: "É possibile per una società chiamarsi "startup" pur essendo figlia di una società più grande"? Per noi essere startup significa avere inizio dal niente. In Italia abbiamo iniziato le nostre operation da zero, ovvero il classico punto di partenza che una startup ha, se poi ha un prodotto o qualcosa di interessante da mostrare allora la società può andare avanti e fare introiti, ma la cosa non è così scontata.

Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia
Kaspersky Lab Italia

Iniziativa realizzata in collaborazione con Kaspersky Lab Italia.

  • shares
  • +1
  • Mail