Incidente di Roswell: il Doodle di Google (Video soluzione del gioco)

Era il 7 luglio1947, quando un pallone sonda della USAF si schiantò al suolo. UFO? Velivolo terrestre? Le speculazioni sono state infinite. Oggi, per il 66° anniversario dell'evento, Google sforna un Doodle-adventure.

Google omaggia il 66° anniversario dell'Incidente di Roswell con un Doodle che è anche una mini-avventura grafica, in cui si vestono i panni del malcapitato alieno che cade con il proprio UFO sulla Terra e deve recuperare i tre pezzi in cui si è spezzata la sua unica speranza di lasciare il pianeta.

Ma cosa accadde, 66 anni fa?

Incidente di Roswell - Il giornale dell'epoca

Il 7 luglio 1947 un pallone sonda della United States Air Force si schiantò a Roswell, nel New Mexico.

Secondo l'opinione pubblica, però, lo schianto fu quello di un UFO, e l'esercito americano avrebbe anche recuperato presunti materiali extraterrestri e i cadaveri degli alieni (quelli celeberrimi, che sono della forma che tutti si aspettano per un alieno, oggi).

L'8 luglio arrivavano i primi rapporti sulla questione. Si parlava esplicitamente di un disco volante.

Perfetto per i complottisti. Ma non subito: fu 31 anni dopo che l'ufologo Stanton T. Friedman intervistò il maggiore Jesse Marcel, coinvolto nel recupero dei resti del velivolo precipitato nel '47. E fu solo durante questa intervista che il maggiore sostenne di essersi convinto che il velivolo fosse di origine aliena. I tempi erano maturi perché la teoria complottista prendesse piede. «Gli UFO esistono e il governo lo sa».

L'intervista fu ripresa dal National Enquirer due anni dopo, nel 1980; nel 1989 il medico legale Glenn Dennis si disse certo che a Roswell si fosse eseguita un'autopsia su cadaveri alieni. Un'autopsia di cui, lo ricorderete, esistono persino dei presunti video (c'è anche chi ha fatto il debunking di questi video, naturalmente).

Com'è andata a finire questa storia? Be', se Google la omaggia ancora oggi – sebbene in maniera giocosa, con un alieno tutt'altro che minaccioso e in un contesto agreste, dove non c'è traccia di militari – vuol dire una sola cosa: la teoria complottista non è mai scemata, e nonostante le risposte della scienza e del governo degli USA, c'è ancora chi crede (chi vuole credere, come direbbe il buon vecchio Fox Mulder) che a Roswell siano precipitati gli alieni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: