Douglas Engelbart è morto, addio al padre del mouse

Douglas Engelbart è morto all'età di 88 anni: se ne va un altro pioniere dell'informatica, riconosciuto come padre del mouse.

Dopo altri pionieri dell'informatica che ci hanno lasciato di recente, anche Douglas Engelbart è morto. Si tratta, per chi non dovesse conoscerlo, di colui che è di fatto riconosciuto come il padre del mouse, periferica adottata dal mercato ormai da decenni. Era infatti il 1967 quando Engelbart raccolse i frutti del suo lavoro allo Stanford Research Institute, richiedendo la registrazione del brevetto per quello che all'epoca veniva definito "Indicatore di posizione X-Y per un display".

Il soprannome "mouse" arrivò però quasi naturalmente, vista appunto la somiglianza del dispositivo con un topo, con tanto di coda. Il cursore su schermo era chiamato invece "bug", insetto, termine meno fortunato e infatti mai adottato, anche a causa dell'uso dello stesso termine ampiamente diffuso con un altro significato in campo informatico.

Tornando al brevetto, lo United States Patent and Trademark Office lo concesse brevetto tre anni dopo, nel 1970, registrandolo con la sigla US3541541 e naturalmente consultabile online partendo dal link appena riportato. Ma limitare il lavoro di Engelbart al "solo" mouse sarebbe riduttivo, visto che il suo nome appare anche nella realizzazione di interfacce grafiche innovative e nella concezione dell'ipertesto.

Da YouTube ci arriva una preziosa testimonianza video, risalente al lontano 1968, in cui viene mostrato il primo mouse in azione:

Engelbart era originario di Portland, in Oregon, dove era nato il 30 gennaio 1925. Si è spento nella sua casa di Atherton, in California, all'età di 88 anni. Lascia la sua seconda moglie e 4 figli, avuti dal matrimonio precedente.

Via | Kotaku.com
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: