Oggi Google Reader chiude i battenti: ultime ore per esportare le sottoscrizioni

Oggi Google Reader chiuderà i battenti per sempre. Ecco come esportare le sottoscrizioni con Google Takeout.

Il fatidico giorno è arrivato. Oggi, 1 luglio 2013, Google Reader cesserà di esistere dopo quasi otto anni di onorato servizio. Le motivazioni le conosciamo le conosciamo, così come le tante e valide alternative presenti in questo momento, ma in attesa di capire quale servizio si adatta alle nostre esigenze è il caso di ricordarsi di esportare tutte le sottoscrizioni che abbiamo organizzato e gestito in tutti questi anni.

Se non avete ancora trovato un degno sostituto, avete ancora qualche ora di tempo per fare un backup di tutto il materiale presente in Google Reader e archiviarlo in vista di un trasferimento in un altro prodotto. Potete farlo, come al solito, tramite lo strumento messo a disposizione da Google: Takeout.

Tutto quello che dovete fare è collegavi a questo indirizzo e creare l'archivio seguendo le istruzioni di Google. In pochi istanti il vostro file .zip sarà pronto per essere scaricato. Al suo interno troverete un file .XML con i dati delle vostre sottoscrizioni e file .JSON con le seguenti informazioni:


  • la lista delle persone che state seguendo;

  • la lista delle persone che vi stanno seguendo;

  • i contenuti che avete segnato come preferiti;

  • i contenuti a cui avete dato un "like";

  • i contenuti che avete condiviso;

  • i contenuti che gli utenti che seguite hanno condiviso con voi:

  • i contenuti che avete commentato;

  • le note che avete creato

Fatto questo non vi resta che trovare l'alternativa che più si adatta alle vostre esigenze e trasferire lì le sottoscrizioni. E, so che è difficile, trovare un modo per perdonare Google per questa chiusura. Con Google Reader se ne va oggi un piccolo pezzo di storia di Internet.

  • shares
  • +1
  • Mail