Digg Reader è finalmente realtà: ecco tutto quello che c'è da sapere

La prima versione dell'atteso feed reader di Digg è disponibile per tutti gli utenti. Ecco come funziona e quali novità verranno introdotte a breve.

Se n'è parlato a lungo in questi mesi, ora finalmente è diventato realtà: il tanto atteso feed reader di Digg, annunciato a sorpresa pochi giorni dopo la notizia della chiusura di Google Reader, si è svelato ieri nella sua prima beta, una versione ancora in fase di definizione ma che già permette di sostituire l'ormai defunto reader di BigG in tutte le sue funzioni basilari.

Entriamo subito nel vivo. Questo è l'indirizzo da visitare: www.digg.com/reader.

L'importazione da Google Reader

Tutto quello che dovete fare per cominciare subito a utilizzare il nuovo reader è accedere col vostro account di Digg o in alternativa selezionare Import Google Reader e concedere a Digg tutte le autorizzazioni necessarie per accedere al vostro account di Google e importare le sottoscrizioni.

Ecco il nuovo feed reader di Digg

L'interfaccia

In pochi istanti sarete degli utenti di Digg e vi troverete di fronte i vostri feed ordinati in un'interfaccia pulita e minimale che non fa rimpiangere quella di Google Reader e che, in linea di massima, è simile in tutto e per tutto a quella dei principali concorrenti.

La colonna di sinistra è dedicata alla vostre sottoscrizioni, organizzate nelle stesse cartelle che avevate in origine, con tanto di sezione dedicata ai post più popolari e a quelli che avete salvato e che potrete consultare in qualunque momento. L'organizzazione dei feed è estremamente facile: se volete modificare l'ordine delle cartelle o spostare una sottoscrizione da una cartella all'altra potete farlo con un semplice drag and drop.

Ecco il nuovo feed reader di Digg

L'area centrale, invece, è riservata alla lettura dei feed. Due le visualizzazioni al momento del lancio: lista e visione estesa. La prima vi fornisce un elenco dei post da leggere col nome della fonte e il titolo, mentre la visione estesa vi mostra i vari post uno dopo l'altro, con tanto di testo, immagini e contenuti multimediali visualizzabili direttamente dall'interfaccia, senza dover aprire ulteriori finestre.

In basso a sinistra trovate il pulsante per aggiungere nuove sottoscrizioni, mentre dalla barra centrale in alto potrete accedere alle FAQ, cambiare la modalità di visualizzazione, segnare tutti i post come letti e accedere alle impostazioni di Digg Reader, ancora piuttosto scarne.

Ecco il nuovo feed reader di Digg
Ecco il nuovo feed reader di Digg
Ecco il nuovo feed reader di Digg

Conclusioni

La personalizzazione è ridotta al minimo, le opzioni di condivisione sono ancora scarne e, cosa per me fondamentale, manca una chiara indicazione dei feed ancora da leggere. Dovrete andare un po' a naso, specie se state utilizzando la modalità di visualizzazione estesa.

Fatte queste precisazioni, ricordiamo che si tratta pur sempre di una versione beta realizzata in tempi record appena in tempo per la chiusura di Google Reader, il primo giudizio su questo nuovo reader è decisamente positivo. Da ormai fedele utilizzatore di Feedly, questa prima versione è ancora lontana dal convincermi a scegliere Digg Reader come feed reader principale, ma le premesse sono ottime e il fatto che il team di sviluppo sia in costante contatto col pubblico - lo fa anche quello di Feedly, è vero - è senza dubbio un grosso punto a suo favore.

Ecco il nuovo feed reader di Digg

Del resto, l'attuale impostazione di Digg Reader la dobbiamo proprio al volere degli utenti, che settimana dopo settimana hanno risposto ai sondaggi di Digg e determinato l'introduzione di determinate funzioni e l'esclusione, almeno per ora, di altre. E la crescita di annuncia costante: al di là della versione desktop e di quella per i dispositivi iOS, il team ha in serbo grandi sorprese per noi, dall'applicazione ufficiale per Android (attesa entro la fine di luglio) alle estensioni per i principali browser, nuove opzioni di condivisione (WordPress, Google+, LinkedIn, Dropbox e molti altri) e nuovi strumenti per l'organizzazione e la gestione dei feed.

Via | Digg

  • shares
  • Mail