ISP canadesi rallentano il P2P

Il Canada rallenta il p2pQuesto mese di Gennaio pare infuocato per la lotta allo scambio illegale di materiale protetto da diritti d'autore tramite peer to peer: la piccola Isola di Mann lo vorrebbe legalizzare, la Svezia si dice pronta a far intervenire la polizia, e adesso si è scoperto che in Canada gli ISP rallentano il traffico p2p.

L'accusa nasce da una diatriba tra il provider CAIP e il wholesale provider (che vende traffico e noleggia infrastrutture, come in Italia Telecom) Bell; una successiva indagine del CRTC, comitato di regolamentazione delle comunicazioni, ha appurato che questi rallentamenti sono volontariamente provocati dagli ISP e 4 dei maggiori provider canadesi hanno ammesso di utilizzarli per migliorare le prestazioni globali dei loro utenti (sfavorendone altri?).

Questa rivelazione non lascerà sicuramente tranquilli i netizen e porta alla luce un interrogativo che molti si sono già posti: accade anche da noi? E soprattutto, è giusto rallentare un certo tipo di traffico a favore di altro?

Via | TorrentFreak.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: