Sony: MP3 come risarcimento

Sony drm: risarcimento con MP3Techdirt ci avvisa che siamo arrivati alla fase "ironica" della farsa del Sony rootkit.

Dopo avere infetto centinaia di migliaia di PC con un sistema di protezione DRM che apriva gigantesche falle di sicurezza, dopo aver trascurato le prime avvisaglie di una potenziale catastrofe di public relations, dopo aver assistito inerme alla scoperta di altre falle (compresa una nell'uninstaller fornito con grande riluttanza), Sony è finalmente arrivata alla fase "cominciamo a fare ammenda".

Quindi: tutti i CD infetti verranno sostituiti gratuitamente con CD esenti da rootkit. Chi avrà inviato il proprio CD infetto per la sostituzione, nell'attesa di ricevere il CD "pulito", potrà scaricarne i brani gratuitamente in formato MP3.

E qui sta l'ironia. Sony spende un sacco di soldi per acquistare un sistema di DRM per proteggere i CD ed impedire la diffusione dei brani in formato MP3. Non solo il sistema DRM non impedisce la diffusione dei brani sulle reti peer-to-peer, ma è congegnato talmente male ed è talmente invasivo da costringere Sony stessa a dare questi MP3 agli utenti.

Una persona ragionevole si aspetterebbe che i discografici smettessero di spendere soldi su sistemi DRM, vista la loro inefficacia e l'imbarazzo che possono creare.

  • shares
  • +1
  • Mail